A Palazzo Oddo di Albenga la mostra di Alessandra Carloni

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Albenga. Dal 17 settembre al 4 ottobre le stanze del terzo piano di Palazzo Oddo si animano con le opere di Alessandra Carloni aprendo le porte al pubblico per la prima volta dopo il lockdown. Una cornice perfetta quella che ospita il «Museo Magiche trasparenze» per accogliere l’artista romana che, con questa mostra, curata da Francesca Bogliolo e Matteo Scavetta, presenta al pubblico l’intera sua carriera artistica viaggiando dalla streetart fino ad arrivare alle opere su tela e carta. In occasione dell’esposizione albenganese verrà presentato il nuovo catalogo con i testi critici di Francesca Bogliolo e Massimiliano Sabbion. Si ringrazia per la partnership di pubblicazione MonocromoBlu. Alessandra Carloni, nata a Roma nel 1984, vive e lavora nella Capitale dove nel 2008 si è diplomata all’Accademia di Belle Arti. Nel 2013 si è laureata in Storia dell’arte contemporanea, presso l’Università «La Sapienza». Quindi, dal 2009, ha iniziato il suo percorso artistico come pittrice e artista, esponendo in personali e collettive in gallerie di Roma e in altre città italiane, vincendo diversi premi e concorsi. In parallelo inizia la sua attività anche come street artist, realizzando opere murali in diverse città e borghi italiani e all’estero, vincendo premi e riconoscimenti. L'inaugurazione della personale è prevista domani pomeriggio (giovedì 17 settembre) alle 18.30 alla presenza dell’artista. La mostra è realizzata in collaborazione con «Un Quadro di Te», la curatela grafica dell’evento è realizzata da MarkabInside di Torino e vede il patrocinio del Comune di Albenga, della Fondazione Oddi, del Gruppo FAI Giovani Albenga-Alassio.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci