A La Spezia cresce la paura per il maniaco delle infermiere

Alcune lavoratrici hanno chiesto di essere accompagnate.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

La Spezia. Cresce la paura a La Spezia dopo due aggressioni subìte da altrettante donne da un uomo ribattezzato il “maniaco delle infermiere”.

Le donne che lavorano nella sanità hanno paura a camminare da sole, soprattutto la mattina presto quando iniziano il turno di lavoro e la sera alle 20 quando smontano dal servizio. Una paura subdola che ha indotto alcune lavoratrici a chiedere di essere accompagnate.

Ad alto rischio sono i metri di strada percorsa a piedi che separano le abitazioni per chi vive in città, o il parcheggio dove è stata lasciata la macchina per le donne che vengono da fuori. I luoghi scelti dal maniaco per aggredire le sue vittime. Finora, fortunatamente, gli è andata male: entrambe le infermiere hanno reagito, mettendo in fuga l’aggressore. Ma tanto è bastato per seminare il panico tra le turniste.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci