A Borghetto Santo Spirito volontari in prima linea per l'emergenza coronavirus

Ferrari Innovations

Borghetto Santo Spirito. Volontari della croce bianca allo stremo delle forze ma pur sempre in prima linea in un'emergenza che non sembra aver fine soprattutto in quello che definito un custer di primo livello per il Covid per l'alto numero di decessi e contagi.

"Ci sono diversi miei colleghi della croce bianca - racconta il volontario Andrea Bronda in un post - che da 24 ore non vanno a casa. Invece di stare comodamente a casa insieme alle loro famiglie restano in sede per dare una mano. Ci vuole rispetto verso queste persone che sono esseri umani, che non sono supereroi e tanto meno essendo volontari hanno obblighi verso la comunità. Semplicemente hanno un'anima e un cuore e si mettono gratuitamente a disposizione della cittadinanza senza pretendere neppure un ringraziamento".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci