Era emigrata negli Stati Uniti negli anni della guerra in Jugoslavia. I suoi ruoli più importanti nella serie tv “Lost” e in “Babylon 5”.

È morta a 65 anni l’attrice croata Mira Furlan, nota per aver interpretato Danielle Rousseau nella serie TV Lost.

Mira Furlan era nata a Zagabria, in Croazia, allora in Jugoslavia. Figlia di di professori all’università di Zagabria, fu membro del Teatro nazionale croato e apparve frequentemente alla televisione jugoslava e in vari film, tra i quali ci fu “Papà è in viaggio d’affari“, del 1985, di Emir Kusturica, che vinse la Palma d’oro a Cannes nel 1985.

Nel 1991, in seguito allo scoppio della guerra in Jugoslavia emigrò negli Stati Uniti con il marito, il regista serbo Goran Gajić, che la diresse in alcuni episodi della serie “Babylon 5“.

Non sono state rese pubbliche le cause della morte, avvenuta il 20 gennaio a Los Angeles, ma il creatore di Babylon 5, J. Michael Straczynski ha lasciato intendere come l’attrice fosse malata da tempo.

Il suo ruolo più noto fu però quello della scienziata Danielle Rousseau in “Lost” – il cui nome era ispirato a quello del filosofo svizzero Jean-Jacques Rousseau – in cui recitò nelle prime quattro stagioni.

Nel 2012 recitò anche in “Venuto al mondo“, del regista italiano Sergio Castellitto, tratto dall’omonimo romanzo di Margaret Mazzantini.