Incendi in Australia: situazione critica

Governo australiano invia riservisti dell’esercito ed una terza nave della Marina a supporto dei Vigili del Fuoco.

Ferrari Innovations

Melbourne. Il governo australiano ha fatto sapere di aver inviato circa 3000 riservisti dell’esercito in aiuto alle comunità colpite dagli incendi che si stanno sempre più estendendo a macchia d’olio. Anche una nave della Marina Militare è stata messa a disposizione per supportare le operazioni di evacuazione dalle cittadine costiere.

È la prima vota che si ricorre ad un dispiegamento di riservisti di questa portata in Australia, a sottolineare la gravità dell’emergenza. Il personale aiuterà a rifornire di beni di prima necessità le comunità isolate, evacuare chi ha bisogno di aiuto, ed assistere nelle operazioni di ripristino delle strade bloccate e nella preparazione di blocchi per arginare l’estendersi delle fiamme.

«Gli incendi si stanno propagando velocemente e ci sono comunità che chiaramente necessitano maggiori aiuti» ha fatto sapere il Primo Ministro Scott Morrison.

«La gestione degli incendi boschivi è di competenza delle istituzioni regionali e dei Vigili del Fuoco, ma la grandezza senza precedenti di questa stagione di incendi ha richiesto una risposta a livello nazionale» ha aggiunto Morrison.

Il Primo Ministro ha inoltre aggiunto che: «le basi delle forze di difesa forniranno temporanea accoglienza, elicotteri e aerei aiuteranno con il supporto logistico e le evacuazioni, e verranno inoltre stanziati 20 milioni di dollari australiani (circa 12,5 milioni di euro) per l’affitto di quattro aerei antincendio per far fronte alla crisi degli incendi boschivi».

«La HMAS Adelaide, la più grande nave anfibia della Marina Militare Australiana, salperà da Sydney a supporto dell’evacuazione delle popolazioni costiere vicine al confine degli stati del Nuovo Galles del Sud e Victoria - ha spiegato Morrison -. La (nave) Adelaide è completamente attrezzata per soccorsi in caso di calamità e aiuti umanitari, in grado di trasportare elicotteri, ha un equipaggio di 400 persone, incluso il personale medico, inoltre può trasportare 300 tonnellate di generi di prima necessità»

Le navi della Marina Militare MV Sycamore e la HMAS Choules hanno già iniziato ad evacuare migliaia di persone dalla città costiera di Mallacoota nell’Australia sudorientale.

Il Primo Ministro australiano ha fatto sapere che: «da settembre a causa degli estesi incendi, 23 persone hanno perso la vita e più di 5 milioni di ettari boschivi sono andati bruciati»

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci