Allerta massima in Indonesia. Si teme eruzione vulcano Agung

Numerosi i turisti presenti a Bali.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Dati alla mano delle agenzie di viaggio l’Indonesia risulta, negli ultimi anni, meta gradita di tantissimi turisti italiani, giovani in particolare. La bellezza incontaminata dei suoi posti consigliano molti viaggiatori di programmare a Bali le vacanze, come sta avvenendo in questo periodo pre-natalizio.

Purtroppo la sicurezza dei tantissimi turisti, oltre ovviamente a quella della popolazione locale (che vive in diversi villaggi) è messa seriamente in pericolo dall’eruzione del vulcano Agung, che sta mettendo in allarme tutto il mondo.

La zona interdetta intorno al vulcano, che si trova a 75 chilometri dalla località turistica di Kuta, è stata allargata a dieci chilometri e agli abitanti che vivono in quest'area è stato chiesto di evacuare: sono 100mila le persone che hanno dovuto lasciare le proprie case.

Da poche ore il traffico aereo dell'aeroporto internazionale di Denpasar, capitale della provincia di Bali è bloccato. Centinaia i voli cancellati. Le autorità hanno comunicato di aver messo a disposizione cento autobus per caricare i passeggeri in attesa nell'aeroporto internazionale dell'isola e trasportarli ai traghetti con i quali potranno raggiungere l'isola di Java e da lì decollare verso casa. Anche l'aeroporto dell'isola di Lombok, che è anche una popolare destinazione turistica a est di Bali, ha chiuso domenica pomeriggio perché il vento spingeva le ceneri nella sua direzione, ma è stato poi riaperto lunedì mattina

Per il momento la situazione è sotto controllo ma si teme un’esplosione del vulcano che potrebbe far precipitare gli eventi. La Farnesina sta monitorando la situazione per verificare la presenza di turisti italiani sul posto.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci