Il mondo dello spettacolo piange Paolo Limiti. Addio al conduttore televisivo

L'artista da un anno era gravemente malato. Si è spento nella sua casa a Milano.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Colpito un anno fa da una grave malattia, Paolo Limiti si è spento nella sua casa milanese. Il popolare paroliere e conduttore televisivo era nato a Milano l’8 maggio 1940. Come paroliere collaborò soprattutto con Mina per la quale scrisse canzoni di grande successo come Bugiardo e incosciente o La voce del silenzio.

Il mondo dello spettacolo piange Paolo Limiti. Addio al conduttore televisivo: video #1 To see this video you need Javascript to be enabled. Click the image to open the video's page.

(Video tratto da: Associazione Music and Partners)

A darne l’annuncio è stato su Twitter Nicola Carraro, produttore cinematografico e marito di Mara Venier. Subito dopo, la stessa conduttrice ha postato una sua foto con Limiti su Instagram, nella quale si scambiano un bacio, e ha scritto: «Ciao Paolo... Quanto bene ci siamo voluti... Quanto ci mancherai».

https://twitter.com/provo2000/status/879592755760156673

La morte del presentatore è stata subito commentata anche dalla ex moglie e showgirl Justine Mattera che su Instagram, postando una copertina di Tv Sorrisi e canzoni nella quale compaiono abbracciati, ha scritto: «Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you».

Enzo Canepa, sindaco di Alassio: «È una scomparsa che ci tocca particolarmente visto il grande amore manifestato per la nostra città sin dal 1998 con la prima edizione de "Il trespolo per un amico" a Parco San Rocco assieme alla cara amica Giovanna. Paolo Limiti è stato una figura eclettica, mai sceso nel superficiale in nessuna delle manifestazioni. È stato un artista a 360 gradi nel mondo dello spettacolo, dal cinema al musical e TV. Autore di brani che hanno fatto la storia della nostra musica. Era una cineteca mentale, ricordava tutto di tutti, tanti episodi e dietro le quinte. "La voce del silenzio" è il brano che ricordo particolarmente. Siamo veramente tristi. Questo è il sentimento che in questo momento ci pervade nel ricordo di un grande signore dello spettacolo.»

Piera Olivieri, ex responsabile Ufficio Turismo di Alassio: «Sono veramente dispiaciuta, è stato un personaggio importantissimo per la TV italiana, l'Italia e anche per la nostra città. Tutti gli anni ad Agosto veniva ad Alassio insieme alla mamma, molto affezionata alla città ed all'hotel Mediterranee. Ho seguito 12 edizioni, sino al 2010 quando ho terminato il mio mandato, de "Il trespolo per un amico" uno spettacolo nato da un'idea di Capriati e Bagni Marini, a favore di un bagnino del Mediterranee rimasto sulla sedia a rotelle dopo un grave incidente, i quali chiesero la collaborazione di Paolo Limiti, il quale accettò immediatamente. Il brani che ricordo maggiormente sono "La voce del silenzio" e "Bugiardo e incosciente".»

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci