Meteo, Liguria: riaperta autostrada A6. Persistono disagi maltempo. Allerta gialla tra sabato e domenica su levante

Riaperta la strada per Badalucco ma restano ancora oltre 180 gli isolati in Liguria.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Riaperta questa mattina alle ore 9 - dopo le verifiche di sicurezza - l'autostrada A6, chiusa ieri tra Savona e Altare, per l'allerta rossa. Dopo le piogge intense che ieri hanno investito tutta Liguria, e una ripresa delle precipitazioni nelle prime ore della mattina di oggi sul levante ligure, rimangono isolate diverse località in Liguria per frane e smottamenti.

Ieri sera fino a tardi la situazione più grave era a Badalucco, con 800 abitanti isolati. L'intervento dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile ha permesso il di riaprire il collegamento: sono stati sfollati 6 residenti.

Nel Comune di Follo in val di Magra, in località Torenco, si è riattivata la frana sull'unica strada di collegamento, isolando circa 70 persone.

Anche a Chignero, nel Comune di Rapallo, sono 70 gli abitanti isolati. Questa mattina una nuova frana a Bolzaneto ha isolato 25 persone. Sono ancora 8 gli isolati a San Romolo di Sanremo, 4 i residenti sfollati mentre 6 famiglie sono isolate al Poggio.

Evacuazione di 6 abitazioni in corso a Taggia in località Oxentina, dove si è aggravata la frana.

Per quanto riguarda la situazione meteo, dopo una breve tregua, rapida fase di maltempo tra questa sera e la prossima notte sul centro ma in particolare sul Levante della regione. Avremo nuovamente piogge, rovesci e possibili temporali forti. Ci sono, però, anche altri aspetti significativi da segnalare: è atteso infatti, dal pomeriggio, un nuovo rinforzo dei venti e una mareggiata intensa che durerà a lungo, fino alle prime ore di lunedì. Un fenomeno a cui prestare la massima attenzione, soprattutto lungo le coste del centro-Levante.

Nelle ultime 12 ore precipitazioni deboli o al più moderate hanno interessato quasi tutto il territorio regionale, concentrandosi maggiormente a Levante: le cumulate, aggiornate alle 10.30, segnalano i picchi sul versante toscano del Magra con 94 millimetri a Villafranca Lunigiana. In Liguria 60.2 millimetri a Fornola (comune di Vezzano Ligure, La Spezia), 58.2 a Cuccarello (Sesta Godano, La Spezia) 53.4 a Brugnato (La Spezia). Nelle altre zone di allertamento da segnalare i 46.6 millimetri a Cabanne (Rezzoaglio, Genova).

Dopo una breve pausa, dalla serata è atteso un passaggio instabile che interesserà il centro ma soprattutto il Levante della regione con nuove piogge, rovesci e temporali anche forti. Si tratterà di un transito veloce ma in grado di apportare nuove precipitazioni su un terreno fragile e con possibili risposte rapide da parte dei corsi d’acqua. I fenomeni dovrebbero cessare nelle prime ore della mattinata di domani, domenica. Particolare attenzione andrà posta, nelle prossime ore, a vento e mare: dal pomeriggio di oggi, infatti, è previsto un nuovo rinforzo dei venti da Sud Ovest e la ripresa, dopo una breve attenuazione, della mareggiata intensa di libeccio. Saranno interessate tutte le coste della nostra regione con effetti maggiori sul Levante; sarà una mareggiata caratterizzata da importanti altezze dell’onda significativa (fino a 5/5.5 metri con altezze massime superiori) e da periodi di picco di 10-12 secondi. Il fenomeno è destinato a proseguire fino alle prime ore di lunedì. Per quanto riguarda le condizioni del tempo, da domani, domenica, ci sarà nuovamente ampio spazio per il sole un po’ su tutta la regione con la conferma, per i giorni delle imminenti festività natalizie, del ritorno a condizioni di stabilità, senza precipitazioni.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci