Intervista esclusiva al presidente regionale della canoa Ruggero De Gregori: "O si cambia rotta o si muore"

Non ha mezze misure l’uomo che potrebbe prendere le redini dello sport savonese.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

SAVONA. Ruggero De Gregori, presidente regionale della Canoa, ti accoglie nella sede della Canottieri Sabazia che è parte di storia di questa gloriosa disciplina. Non sono tempi felici per chi si occupa dello sport del remo e De Gregori, che non ha mai ignorato i problemi del suo sport, non ha parole dolci per la Federazione Nazionale i cui vertici sono stati rinnovati da poco: “Trovo francamente incredibile che alle società canoistiche, su scala nazionale, vengano riservate le briciole del bilancio. Ma gli altri soldi come vengono spartiti? C’è davvero poca chiarezza al vertice e del resto lo si capisce se si considera che sono state ricontate le schede per le elezioni del comitato. Sono deluso, il movimento non riesce a trovare più una sua identità. Lo sport che ha creato tanti campioni e che ha visto incrementare i tesserati, adesso è allo sbando, con il movimento femminile praticamente senza una guida e senza un programma”.

De Gregori è uno dei personaggi simbolo dello sport savonese. Fa parte di quella vecchia guardia che da poco tempo è orfana del suo comandante, Lelio Speranza. C’è chi dice che in un prossimo futuro De Gregori possa essere il nuovo presidente del comitato provinciale, se non regionale, ma lui smentisce, nonostante alcune voci inizino a girare: “Guardate ho già i miei problemi con la canoa, figuratevi se mi devo accollare quelli di tutte le altre discipline. Certo fa piacere sentirsi “nominati” perché vuol dire che il lavoro svolto è stato gradito ed i sacrifici non sono stati fatti invano”.

Piuttosto a De Gregori sta a cuore un altro progetto del quale non si vede ancora l’uscita dal tunnel: “Credo che Savona abbia bisogno come il pane di un Polo nautico dove far convivere le varie realtà. So che i problemi, soprattutto in questo momento, sono numerosi, non ci sono soldi a disposizioni. Ma se il vento cambierà questa operazione non si potrà rinviare”. La stagione agonistica sta per iniziare: “Come Canottieri Sabazia saremo presenti nelle principali manifestazioni nazionali, a partire dalle prossime settimane. E come di consueto a concludere la stagione sarà il Medaglia d’Argento Presidente della Repubblica, ospitato proprio nel nostro specchio acqueo”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci