Moreno Moser Trofeo Laigueglia scrive per la seconda volta il suo nome, in sei anni

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

È il ciclista ventisettenne trentino ad aver vinto la cinquantacinquesima edizione della corsa ciclistica d’apertura per professionisti che oggi ha visto al via 140 corridori di 22 diverse squadre.

Moser nipote d’arte del grande campione Francesco, ha lasciato alle spalle Paolo Totò della «Sangemini» che ha battuto in volata Matteo Busato della «Wilier Triestina». Tanti i tifosi che hanno seguito la corsa non solo lungo la costa, ma anche nell’entroterra per i gran premi della montagna di Paravenna e Colla Micheri. Al via squadre importanti come la Bardiani-Csf, la Wilier-Selle Italia, l’Androni-Sidermec e la Nippo-Vini Fantini, oltre la squadra nazionale italiana, che alla fine ha recitato un ruolo da assoluta protagonista nella corsa laiguegliese.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci