Impresa di Samuele Manfredi alla Gand-Wevelgem

A soli 8 km dal via, l’azzurrino non tentenna e si inserisce nella fuga avviata dal norvegese Søren Waerenskjold e dallo statunitense Quinn Simmons.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

Loano. Ha compiuto 18 anni il 22 marzo, è ligure (di Loano) e ha vinto con grande valore la Gent-Wevelgem, 1^ prova di Coppa Nazioni Juniores UCI: Samuele Manfredi sale sul gradino più alto del podio belga e lo fa dopo una corsa da protagonista.

A soli 8 km dal via, l’azzurrino non tentenna e si inserisce nella fuga avviata dal norvegese Søren Waerenskjold e dallo statunitense Quinn Simmons. Una fuga che dura 110 km e che sul finale vede Manfredi vincere allo sprint sui rivali, staccando il resto del gruppo di ben 43”.

“Sapevo che gli avversari avrebbero realizzato una corsa di attacco. Quando ho visto partire il norvegese e l’americano non ci ho pensato due volte e mi sono inserito nella loro azione. Poi la squadra ha fatto un grande lavoro alle nostre spalle. Sono molto soddisfatto ed è un gran bel regalo di compleanno!”.

Piena la soddisfazione per il CT De Candido: “Samuele si è inserito nella fuga decisiva ed ha corso da protagonista. Grande il lavoro della Nazionale alle spalle dei fuggitivi che ha smorzato ogni tentativo di attacco soprattutto negli ultimi 40 km quando il percorso si è fatto più impegnativo. Samuele con gli altri due hanno raggiunto un gap massimo di 3’ dal gruppo e la vittoria allo sprint ha visto l’Italia protagonista con un distacco di oltre 40” dal gruppo. Una ottimo inizio che ci porta alla testa della classifica di Coppa” – dice il CT De Candido.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci