GIUDICE SPORTIVO DURO CON IL SAVONA

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Mettiamola così: arbitri come il signor Castorina di Acireale che domenica ha diretto Finale-Savona dovrebbero stare a riposo per qualche mese e rivolgersi a qualche buon nutrizionista per rimettere a posto il fisico. I danni causati dal direttore di gara nei novanta minuti di Finale-Savona hanno trovato prosecuzioni nelle decisioni del giudice sportivo che non è stato proprio tenero con gli striscioni. L’allenatore in seconda Fabrizio Casazza è stato infatti inibito per quattro giornate, mentre mister Siciliano dovrà accomodarsi in tribuna per tre domeniche. Due giornate di stop sono state inflitte al giocatore Armando Prisco ed una a Nicolò Romano.

Duro, nella tarda serata, il comunicato del Savona: <Non è nostro costume-si legge tra le righe-sindacare sull’operato dei direttori di gara ma quanto si è visto domenica non può passare inosservato. Al Borel si è presentato un arbitro in precarie condizioni fisiche e che ha condizionato pesantemente la partita negando al Savona un rigore solare e concedendo agli avversari, a tempo scaduto, un penalty quanto meno discutibile. Ci auguriamo che, da qui a fine campionato, certe situazioni non si ripetino>

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci