Aspettando il Cholito il Genoa conferma Ballardini

Domenica a Marassi arriva il grande ex

  • Guglielmo Olivero
  • 1 min e 4 sec (199 parole)
  • Sport
  • genoa calcio
Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

La salvezza è stata raggiunta e adesso, con calma, i tifosi genoani possono godersi le ultime tre giornate di campionato. Il Grifone, che al termine del girone di andata non era in una gradevole situazione di classifica, ha messo le ali nella seconda parte del torneo grazie soprattutto al tecnico Ballardini che, con i suoi schemi, ha valorizzato i tanti giocatori a disposizione. Adesso l’attesa, per i tanti tifosi che hanno potuto ammirarlo, è per il ritorno, da avverario, del Chiolito Simeone che domenica, con la casacca della Fiorentina, ha rifilato una tripletta mortale al Napoli. Simeone, figlio dell’allenatore dell’Atletico Madrid, ha iniziato a farsi notare nel Genoa, poi quando è passato alla Fiorentina ha avuto un lungo periodo di crisi, alias crisi da gol. La morte del capitano viola Davide Astori, avvenuta il 4 marzo, ha scosso però il carattere di questo ragazzo, come del resto quello di tutta la squadra. E adesso, domenica alle 15, vorrà dare magari qualche dispiacere alla sua ex compagine rossoblu. Del resto gli stimoli maggiori sono proprio per la Viola che si sta giocando l’accesso alla Europa League. Di certo la partita di domenica sarà ricca di emozioni e anche di ricordi.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci