Rally Ronde Val Merula ad un equipaggio milanese mentre Florean si arrende

Tantissimo pubblico lungo le prove speciali.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Sono i lombardi Simone Miele e Luca Beltrame a salire sul gradino più alto del podio del Rally Ronde Val Merula seguito come consuetudine da numerosi appassionati che hanno occupato i punti strategici delle prove speciali. A bordo della Citroen Ds3 Wrc l’equipaggio lombardo ha dunque messo il suo sigillo sull’evento allestito dalla Sport Infinity che ha curato ogni dettaglio, fornendo informazioni preziose a tutti gli appassionati.

Quasi cento gli equipaggi al via (e al giorno d’oggi non è facile vedere allineate tante vetture, tra le quali ben 15 di classe R5). Grande attesa per due equipaggi: quello composto da Alessandro Gino e Marco Ravera, che si presentava come detentore del titolo e quello di Fabio Andolfi e Fulvio Florean che si aggiudicava senza problemi la prima prova speciale, quella del Ginestro, lasciando intravedere una vittoria senza problemi.

Poi quello che non ti aspetti e che lo stesso Florean, ancora arrabbiato, racconta: «Quando tutto sembrava fatto ecco la maledetta foratura alla ruota anteriore sinistra che ci ha fatto perdere tante posizioni lasciando ad altri la gioia di gustare la vittoria. Comunque rimane la soddisfazione di aver corso molto bene e sicuramente ci rifaremo nei prossimi appuntamenti».

Il secondo posto andava Dipalma-Cobra, su Skoda Fabia mentre Gino-Ravera si dovevano accontentare del terzo posto.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci