Team Olimpia: come nascono i campioni

Sono tantissimi i traguardi e i trofei conquistati da questi silenziosi protagonisti del ring.

Ferrari Innovations

Ortovero. È la passione per lo sport e in particolare per le arti marziali che ha unito e fatto crescere, nel tempo, il Team Olimpia.

Abituati ad impegnarsi nei duri allenamenti, ragazze e ragazzi hanno saputo superare l'amarezza delle delusioni e la difficoltà di trovare una palestra per lavorare al loro futuro. Poi, finalmente l'ospitalità di Ortovero, alle spalle di Albenga, da dove molti provengono, ha dato il via a una nuova avventura, stringendo ancor più il rapporto di reciproca stima e fiducia che lega gli atleti ai maestri, diventati una famiglia destinata a vincere.

Sono tantissimi i traguardi e i trofei conquistati da questi silenziosi protagonisti del ring.

La nuova stagione, iniziata lo scorso ottobre 2017 ha visto, infatti, qualificati, già a febbraio di quest'anno, tutti gli atleti, con ottimi risultati sia a livello nazionale, europeo e mondiale.

Un successo dopo l'altro per i cadetti avanzati, campioni, in gara nelle categorie juniores ai mondiali di Free boxe e Kick boxing come: Bonfante Nicole (14 anni - meno di 40 Kg), vincitore del titolo italiano; Mesiano Patrick (13 anni - meno 50 kg), al suo primo anno di attività sportiva, che fa scorta di 5 titoli tra italiani ed europei; Orru Samuele (13 anni - meno 45 kg) che ha ottenuto il titolo europeo K1 Rules, del titolo italiano Kick boxing; Piazza Simone (13 anni - meno 60 kg), laureato campione anche nella competizione italiana, seguito dal finalista Raimondo Cesare (11 anni - meno 40 kg) e da Ricotta Dylan (18 anni - meno 90 kg) vincitore anche dei titoli italiani, mentre Bonfante Michelle (14 anni - meno 45 kg), già campionessa italiana di Free boxe e Kick boxing, è arrivata in finale, senza riuscire a battere la sua ultima avversaria.

Ottimi piazzamenti anche per Riggi Alessio (15 anni - meno 75 kg), al suo esordio e per il Fighter a contatto pieno Volta Hamed, vincitore per KO, all'International Fight Show del maestro Perlunger.

Continua la sua crescita il semiprofessionista Kassidi Soufiane (24 anni classe b categoria meno 73 kg), mentre Iacovelli Simone (15 anni categoria meno 75 kg) si è aggiudicato la vittoria contro il forte atleta cinese Wong, incontrato a Ferrara, qualificandosi così alle selezioni Oktagon professionisti, che disputerà la prossima stagione.

Si intensifica intanto la preparazione di Orru Samuele, che a soli 14 anni affronterà, a novembre in Thailandia, patria di questo sport, il suo primo match senza protezioni a contatto pieno.

Al Team Olimpia, dunque, campioni si diventa, ma soprattutto si lavora per migliorare la potenza fisica e la propria autostima, con disciplina, rigore e rispetto per gli altri.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci