Sharin Cup di Judo

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Grande successo per la Sharin Cup di Judo disputata domenica 21 Maggio presso il palasport di Quiliano.

Più di trecento atleti appartenenti a quattordici associazioni sportive di Liguria e Piemonte si sono divertiti in appassionanti incontri. Alla mattina hanno dato spettacolo gli under 14 che, nonostante la giovanissima età, hanno dato mostra della loro notevole abilità judoistica.

La classifica per società ha premiato il Sakura Arma di Taggia che si è imposta sull'OK Club Imperia e sui Savonesi dello Sharin Judo organizzatori del torneo. I premi per i migliori esordienti A e B sono andati a Ghiglione Giulia dell'Ok Club Imperia e Anna Lia Zammuto del Pro Recco Judo per le classi femminili e a Leonardo Nicolini del Kodokan Sestri Levante e Marco Martinelli dello Sharin Judo per quelle maschili.

Oltre alla vittoria di Marco Martinelli lo Sharin ha portato a casa l'altro primo posto di Gabriele Gizzi, gli argenti di Mattia di Adamo, Matteo Colombi, Alessio Bruno e Nicolas Ocampo ed infine i bronzi di Niccolò Farulla e Jacopo Morano.

Al pomeriggio una moltitudine di piccoli judoka hanno mosso i primi passi sul tatami, decretando al fotofinish la vittoria dell'Ok Club Imperia sul Sakura Arma di Taggia.

Per lo Sharin primi posti per Mattia Trombone, Federico Cerullo, Davide Crevani, Luciana Daudo, Simone Minuto e Lorenzo Moraglio.

Grande soddisfazione per il Presidente Regionale del Comitato Fijlkam Filippo Faranda: "Come ex presidente Sharin non posso che congratularmi con tutta la mia società per lo splendido evento organizzato: un grazie ai tecnici, agli atleti e soprattutto a genitori che hanno contribuito splendidamente e disinteressatamente alla riuscita della gara. Un ringraziamento speciale va sicuramente alla Libertas e al suo Presidente Regionale Roberto Pizzorno il cui supporto è stato fondamentale. Infine non posso che citare per nome i maestri che tutti i giorni contribuiscono alla crescita dei nostri ragazzi: Mirco Mirengo, Samuele Sirello, Maurizio Crevani e Andrea Carlevarino".

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci