Sagralea, la radio e la danza: cinquanta, quaranta, trenta

Questa sera tutti a Sagralea. Chiude la 50esima edizione con un lieto fine.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si conclude oggi la cinquantesima edizione di Sagralea: la ventrina delle eccellenze liguri, cresciute negli anni e ormai nota in tutto il mondo.

Brindisi rigorosamente al Pigato, tra stand, degustazioni, laboratori e l'apputamento ai fornelli con Giorgione, per un menù ricco di bontà e simpatia.

Una storia lunga mezzo secolo, ricordata nel libro commemorativo, scritto dal presidente della cooperativa Macchia Verde, organizzatrice dell'evento, Flavio Maurizio e curato dall’editore Gerry Delfino, e dalla bottiglia del cinquantenario, contenente un Pigato realizzato con il vino di 16 tra i migliori produttori vitivinicoli della Riviera, i cui ricavati verranno in parte devoluti al Comune di Gualdo, in provincia di Macerata, devastato dal terremoto dello scorso anno.

Un lieto fine, che vuole celebrare anche i primi 40 anni di Radio Onda Ligure. A fare gli auguri di buon compleanno all'emittente ingauna, scenderanno in pista una quarantina di bambini, su una coreografia di Lorella Brondo, giunta ai 30 anni di carriera, direttrice della Scuola “Attimo Danza” di Loano, ispirata dal coinvolgente Occidentali's Karma.

Tommaso Marinelli-Grazia Noseda

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci