“Progetto Festival”, con il concerto “Nel Blu dipinto di Blu”.

Le canzoni più belle nella storia della kermesse sanremese riproposte rigorosamente dal vivo. Ospite Toni Dallara

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Domenica 5 febbraio ad Albenga dalle 17.30 alle 19.30 presso il Cinema Teatro Ambra si respirerà un pizzico dell’atmosfera del Festival di Sanremo, grazie a uno straordinario evento intitolato “Nel Blu dipinto di Blu” organizzato dalla band Progetto Festival: tutte le più belle e le più amate canzoni che hanno partecipato alla principale kermesse dedicata alla musica italiana eseguite rigorosamente dal vivo.

Gli artisti del Progetto Festival Band ordine alfabetico sono: Andrea Balestrieri (batteria), Alessio Briano (tastiere), Max Matis (basso), Artan Selishta (chitarre) e Angela Vicidomini (voce) ospite speciale sul palco l'urlatore d'Italia Tony Dallara.

Alberto Passino, assessore alla cultura del Comune di Albenga: “Il titolo ovviamente non è casuale: vuole essere un omaggio a una delle canzoni italiane più famose ma, al tempo stesso, vuole ricordare il Piatto Blu, rarissima opera d’arte che contraddistingue Albenga. Il nostro progetto è quello di rilanciare il turismo ingauno attraverso una destagionalizzazione che, compatibile con le risorse presenti nelle casse comunali, ci permetta di offrire almeno un appuntamento di rilievo ogni mese - continua Fassino- a febbraio gli appuntamenti saranno addirittura due: oltre al Carnevale, che si terrà il 12, avremo il 5 questo meraviglioso concerto per il quale dobbiamo dire grazie all'Agenzia Eccoci e a tutta l’organizzazione di Progetto Festival. L’evento del cinema-teatro Ambra si terrà un po’ prima del festival di Sanremo, ma sia ben chiaro che non solo non vuole affatto essere in contrapposizione al festival più famoso d’Italia, ma al contrario va considerato come un omaggio a esso. Siamo onoratissimi di avere ospite sul palco albenganese un nome come Tony Dallara, che non soltanto è ancora oggi uno dei cantanti più amati della sua generazione, ma è addirittura il più anziano vincitore di Sanremo ancora vivente”.

Conclude Passino: “Sarà un’occasione per sentire tante canzoni di ottimo valore artistico, che hanno fatto la storia della musica italiana. E tutto dal vivo”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci