La Nuova Compagnia Comica di Genova in: “Un-na giornâ do beliscimô”

Nell'ambito della diciassettesima Rassegna del Teatro don Bosco di Savona, una divertente commedia in dialetto genovese, sabato 11 e domenica 12 marzo.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Continuano gli eventi della diciassettesima Rassegna del Teatro don Bosco di Savona. Questo fine settimana, sabato 11 (alle ore 21) e domenica 12 marzo (alle ore 16), a calcare le scene sarà la Nuova Compagnia Comica di Genova che presenterà: “Un-na giornâ do beliscimô”, divertente commedia in lingua genovese di Lucio Dambra, anche regista.

L'ambientazione è un'antica drogheria nel centro storico del capoluogo regionale: il proprietario si chiama Steva e, in un giorno semifestivo, in via del tutto straordinaria, ha optato per tenere aperta la sua bottega. Non l'avesse mai fatto! Pochi clienti ma portatori di guai... Una bellissima ragazza indiana manderà su tutte le furie sua moglie che si ingelosirà, un mafioso chiederà il pizzo, un arabo terrorizzerà tutti e, per non farci mancare nulla, farà visita in negozio anche una ladruncola che fuma marijuana! E poi, ancora, conosceremo un avaro che ci ricorderà tanto Gilberto Govi, una moglie trascurata alla ricerca del compagno per un'avventura, una persona affetta da arteriosclerosi che desidera solo quell'attenzione che in casa non riceve...

Sul palco, nei panni del protagonista, Piero Parodi. Al suo fianco: Tiziana Pezzo, Maurizio Pesce, Noris Fanti, Valeria Bonadio, Simona Grillo, Paolo Bononi, Franco Testa e Lorenzo Masu; scene e costumi di Roberto Zizzo.

La Rassegna 2016-17 del direttore artistico don Giovanni Margara ha ancora in serbo tre appuntamenti. In particolare, l'ultimo week-end di marzo vedrà l'arrivo della Compagnia Sipario Cellese, da Celle Ligure, che presenterà un classico di Georges Feydeau: “Sarto per signora”, carillon di coppie infedeli nella Parigi degli anni '30.

Intanto, la compagnia di casa, la Torretta di Savona, è reduce da un evento straordinario: lo spettacolo “Vegia Savon-na” di Lorenzo Morena, del calendario dello scorso novembre, è stato riproposto ieri pomeriggio in via del tutto eccezionale, a grande richiesta. Vecchi trallalero, le puntate all'osteria, quei proverbi tanto cari ai nostri nonni, un fiume di poesie e le scenette d'amore al balcone o sotto la luna, per non parlare dei balli in costume e delle canzoni in dialetto! Un grande e magico tuffo nel passato, che serve anche a domandarsi come si vuole diventi la Savona di domani... (nella foto, un momento della pièce; info su: www.teatrodonbosco.org).

Laura Sergi

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci