Da Salemme a Virzì ecco tutti film italiani in arrivo

A fine marzo anche il film su Ustica di Martinelli

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Sono più di 15 ad oggi i titoli italiani che arriveranno in sala fino a marzo. Si inizia domani 21 gennaio con "Se mi lasci non vale" di Vincenzo Salemme, "The Pills : Sempre meglio che lavorare" di Luca Vecchi e "Il paese dove gli alberi volano - Eugenio Barba e i giorni dell'Odin" di Davide Barletti e Jacopo Quadri, il 28 gennaio arriverà in sala "L'abbiamo fatta grossa" di Carlo Verdone, il 4 febbraio "Seconda Primavera" di Francesco Calogero, l'11 febbraio "Perfetti sconosciuti" di Paolo Genovese e "I Milionari" di Alessandro Piva, il 18 febbraio "Onda su onda" di Rocco Papaleo, il 25 febbraio "Lo chiamavano Jeeg Robot" di Gabriele Mainetti e "Tiramisù" di Fabio De Luigi, il 3 marzo "La pazza gioia" di Paolo Virzì, il 10 marzo "Forever Young" di Fausto Brizzi, il 24 marzo - "Un paese quasi perfetto" di Massimo Gaudioso, il 31 marzo "Un bacio" di Ivan Cotroneo, "On air : Storia di un successo" di Davide Simon Mazzoli, "WAX: We Are the X" di Lorenzo Corvino e "Ustica" di Renzo Martinelli. Saranno numerosi i film che usciranno dopo marzo, tra i tanti titoli arriveranno in sala : il 7 aprile "Veloce come il vento" di Matteo Rovere, il 5 maggio "La coppa dei campioni" di Giulio Base, il 1 giugno "Miami beach" di Carlo Vanzina. Alcuni film usciranno entro giugno, altri verranno rimandati alla prossima stagione, tra i titoli in post produzione, pronti o quasi pronti di prossima uscita ci sono : "Le confessioni" di Roberto Andò, "Due" di Kim Rossi Stuart, "Che resti tra noi" di Cristina Comencini, "Fai bei sogni" di Marco Bellocchio, "In guerra per amore" di Pierfrancesco Diliberto, "L'estate addosso" di Gabriele Muccino, "Nemiche per la pelle" di Luca Lucini, "Questi giorni" di Giuseppe Piccioni, "Troppo napoletano" di Gianluca Ansanelli, "Il Traduttore" di Massimo Natale, "Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli, "Tutto quello che vuoi" di Francesco Bruni, "Asinara - La stoffa dei sogni" di Gianfranco Cabiddu, "L'Accabadora" di Enrico Pau, "Al posto tuo" di Max Croci,"Banat" di Adriano Valerio, "Caffè" di Cristiano Bortone, "Il crimine non va in pensione" di Fabio Fulco, "Di tutti i colori" di Max Nardari, "Era d'estate" di Fiorella Infascelli,"Fraulein" di Caterina Carone, Scoppiati" di Simona Izzo, "Fausto & Furio" regia di Lucio Gaudino, "Indivisibili" di Edoardo De Angelis, "Lasciati andare" di Francesco Amato, "La pelle dell'orso" di Marco Segato, "La notte è piccola per noi" di Gianfrancesco Lazotti, "La Macchinazione" di David Grieco, "Il Ministro" di Giorgio Amato, "Il manoscritto" di Alberto Rondalli, "Pericle il Nero" di Stefano Mordini, "Prima di lunedì" di Massimo Cappelli, "Quel bravo ragazzo" di Enrico Lando, "La Quinta stagione" di Massimo Bonetti, "Quando sarò bambino" di Edoardo Palma, "Rudy Valentino - Divo dei divi" di Nico Cirasola, "La ragazza dei miei sogni" di Saverio di Biagio, "La ragazza del mondo" di Marco Danieli, "Senza lasciare traccia" di Gianclaudio Cappai, "Sole, cuore, amore" di Daniele Vicari, "Solo per il week end" di Gianfranco Gaioni, "The habit of beauty" di Mirko Pincelli, "Una gita a Roma" di Karin Proia, "Il Velo di Maya" di Elisabetta Rocchetti, "Zio Gaetano è morto" di Antonio Manzini, "Zeta" di Cosimo Alemà e "La vita possibile" di Ivano De Matteo.

(fonte: Askanews)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci