Con il premio Tenco al Sanremo non sono solo canzonette

E al Festival niente serata con le cover

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Nel corso degli anni è stato visto come l’antitesi del Festival, la canzone d’autore contro le canzonette del sole, cuore e amore proposte dalla rassegna canora più amata dagli italiani. Poi, soprattutto da quando Roberto Vecchioni, uno dei simboli della canzone d’autore italiana, si è presentato, vincendolo, al Festival le cose sono cambiate ed i due eventi non si vedono uno contro l’altro, ma semmai complementari.

E forse non a caso proprio oggi sia il Tenco, in programma tra una decina di giorni, e il Festival, che terrà incollati davanti al video milioni di spettatori a febbraio, hanno presentato le loro novità, che non sono poche.

Il Tenco, sempre seguito da un pubblico prevalentemente giovane, sarà presentato da Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro: sul palco saliranno Vinicio Capossela, Massimo Ranieri, Carmen Consoli e Roberto Vecchioni, più autori internazionali.

Claudio Baglioni, direttore artistico e presentatore del Festival, in una intervista rilasciata al Tg1, ha affermato che nella prossima edizione sparirà, e molti non ne saranno contenti, la serata della Cover. Inoltre tutti i partecipanti saranno presenti dalla prima all’ultima serata, considerato che non ci saranno eliminazioni. Ancora tutto da decidere invece il cast dei cantanti che daranno vita alla battaglia canora.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci