Tutto pronto per la XVI edizione del Festival della Mente di Sarzana

L'evento si terrà il 30, 31 agosto e l'1 settembre 2019 a Sarzana e come di consueto proporrà incontri, spettacoli e momenti di approfondimento culturale.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Il Festival della Mente è il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee. Si svolge a Sarzana a fine estate con la direzione di Benedetta Marietti. Il festival è promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana.

Tre giornate in cui relatori italiani e internazionali propongono incontri, letture, spettacoli, laboratori e momenti di approfondimento culturale, indagando i cambiamenti, le energie e le speranze della società di oggi, rivolgendosi con un linguaggio accessibile al pubblico ampio e intergenerazionale che è la vera anima del festival.

Il programma prevede una sezione per bambini e ragazzi realizzata con il contributo di Crédit Agricole Carispezia e curata da Francesca Gianfranchi.

Dalla prefazione del programma di quest'anno:

Insostituibile è l'apporto dei giovani volontari – ogni anno oltre cinquecento – che contribuiscono a creare il clima di accoglienza e condivisione che da sempre contraddistingue il Festival della Mente.

«Il modo migliore per predire il tuo futuro è crearlo». Sono state le parole di Abraham Lincoln a ispirare la scelta del filo conduttore della XVI edizione del Festival della Mente, il primo festival europeo dedicato alla creatività e alla nascita delle idee. Il concetto di “futuro” è sempre stato importante e necessario per la mente umana, ma assume particolare significato in un’epoca come la nostra, densa di cambiamenti sociali, di trasformazioni tecnologiche e di incognite che gravano sul presente.

Con il consueto approccio multidisciplinare e divulgativo, il festival si interroga sugli scenari possibili che ci attendono in campo scientifico e umanistico, senza però dimenticare che per guardare al domani bisogna conoscere il passato. E con la certezza – come ci ricorda Lincoln – che per immaginare il futuro che vogliamo è necessario creare e inventare una realtà nuova a partire dall’oggi. Senza indugi. Il mio augurio è che il festival, attraverso le voci competenti e appassionate dei relatori, riesca a trasmettere la convinzione che tutti noi possiamo e dobbiamo diventare “inventori del futuro”. Un futuro sempre più umano, più giusto, più bello.

Ringrazio i promotori del festival, Fondazione Carispezia, con il presidente Claudia Ceroni, e il Comune di Sarzana, con il sindaco Cristina Ponzanelli, per la fiducia e l’appoggio che non mi hanno mai fatto mancare. E tutti i collaboratori, i relatori e i volontari per le energie e l’entusiasmo con cui contribuiscono alla realizzazione del festival.

Benedetta Marietti
Direttrice del Festival della Mente

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci