Il maestro Giuliano Ottaviani con una delle sue opere monumentali in vetroresina, dal titolo "Il pellicano"

Ottaviani in esposizione personale a Sarnico

Dal 18 Giugno al 18 Luglio si terrà l'esposizione personale del maestro Giuliano Ottaviani, con sculture monumentali poste sul lungo lago e opere da interno nella Pinacoteca del Comune.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Si svolgerà a Sarnico la mostra personale del maestro Giuliano Ottaviani dal titolo “La multiforme creatività del maestro Giuliano Ottaviani”, dal 18 Giugno al 18 Luglio 2016, parallela all’evento “The floating piers” di Christo, unico al mondo nel suo genere.

Giuliano Ottaviani, maestro d’arte di origini umbre, presidente e fondatore dell’associazione culturale Eclettica, residente a Treviglio da più di 30 anni, vanta più di 300 mostre personali negli oltre 40 anni d’instancabile attività ed esperienza nel settore, con opere acquisite da musei e collezioni private di tutto il mondo. Impossibile non citare tra i numerosi traguardi e onorificenze l’opera monumentale sita presso la Galleria d’arte moderna di Kuala Lumpur (Malesia), le 78 opere acquisiste e in permanenza presso la collezione pubblica di Shangai, 18 opere monumentali hanno subito la stessa sorte presso il Beijing World Art Museum. Nella figura di presidente e fondatore dell’ “Associazione Culturale Eclettica”, Ottavani ha fondato e dirige: l’interscambio Italia-Brasile “Salvador de Bahia Expoarte” alla sua quinta edizione presso il “Museu Da Citade”, le tre biennali intitolate “al Dialogo”: Biennale di Spoleto, Biennale di Durazzo (Albania), Biennale dei castelli della Gera d’Adda; esposizioni ma anche veicoli d’integrazione e scambio culturale tra i popoli, a cui hanno partecipato centinaia di artisti di fama nazionale e internazionale.

Tornando al comune lombardo, spiega Ottaviani: “Il titolo della mostra è un monito per enfatizzare l’estro creativo, che se pur conserva i caratteri tipici a contraddistinguerlo dagli altri, non è mai ripetitivo e stupisce ad ogni creazione”.

Le sculture monumentali del M° Ottaviani valorizzeranno il lungo lago, catturando l’attenzione delle migliaia di persone che si imbarcheranno alla volta di Monte Isola, il centro storico di Sarnico sarà abbellito in egual misura, mentre le opere da interno potranno essere ammirate nelle sale della Pinacoteca della città, in via San Paolo.

Continua Giuliano Ottaviani: “All’interno della mia esposizione personale, porterò una selezione di artisti affermati ed effettuerò i primi interventi per realizzare il mio progetto “Città Museo”, di cui Sarnico sarà il primo palcoscenico mondiale. Il progetto nasce dalla constatazione che nel mondo la maggior parte dei musei non hanno sufficienti visitatori atti a coprire le spese di gestione delle strutture museali, gravando fortemente sulle imposte statali mentre il alcuni paesi sono sostenuti da sponsor che in cambio danno agevolazioni fiscali anche attraverso donazioni private.

Altro problema è l’inaccessibilità dei nuovi artisti contemporanei al sistema acquisitivo museale estremamente misterioso che ghettizza l’arte in circuiti speculativi politico-culturali non sempre molto chiari, allontanando, quel pubblico ignaro, che non trova riferimenti stimolanti o mediatori credibili per poter seguire il cammino evolutivo e coinvolgente.

Da qui la creazione di “Città Museo” per poter restituire ai cittadini e Amministrazioni i benefici di un’immagine culturale, attraverso politiche visive iniziatiche e stimolate dal protagonismo di artisti in diretta, creando uno spettacolo culturale che orienta così gli osservatori anche attraverso addetti di settore per un coinvolgimento totale.

Gli artisti dal canto loro saranno orientati a creare opere più spettacolari e con una chiave di lettura, coinvolgendo il pubblico, dando all’arte una funzione sociale ed aggregativa reale; creando per le “Città Museo” quegli arredi atti a caratterizzare come nell’antichità, ma con un’interpretazione contemporanea attraendo un turismo culturale. Gli artisti selezionati dovranno presentare un bozzetto che dovrà essere approvato. Sarà mia cura dirigere l’allestimento insieme a dei tecnici, dividendo le istallazioni per tendenze.”

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci