La vincitrice di Falying Music Tour 2016, Andrea Zunino in arte Mia

Flying Music Tour 2016

Si è conclusa la trilogia di appuntamenti del Flying Music Tour 2016 alla sua prima edizione, organizzato dall’I.S.P.A.C.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Con il patrocinio del Comune di Sanremo e del V.E.O.S.P.S.S., si è conclusa, in data 6 Febbraio, la trilogia di appuntamenti del Flying Music Tour 2016 alla sua prima edizione; organizzato dall’I.S.P.A.C. (istituto per lo studio e la promozione di arte e cultura) all’interno del prestigioso Grand Hotel & Des Anglais, allestito per l’occasione e sito in Sanremo. Serata a cui erano presenti l’Avvocato Gianni Berrino, Assessore della Regione Liguria, e la Dottoressa Costanza Pireri, Assessore alle Politiche Sociali e Servizi alla Persona del Comune di Sanremo. E’ stata decretata vincitrice del festival, diventando così rappresentante di Flying Music nel mondo per l’anno corrente, Andrea Zunino, in arte Mia.

Mia, studente presso la Vox Art di Davide Commentale, e avente motto: “non amerò mai nessuno come amo la musica”, affascina ed incanta la giuria, formata da personalità di spicco in campo artistico, quali: Paola Palma, Carlo Calandri, Giuliano Ottaviani, Luigi Mattera, Remo Francesconi, Guido Palma e Awana Gana, proponendo 2 cover: ”Senza Confini”, canzone presentata al Festival di San Remo nel 1998 da Barbara Eramo e Claudio Passavanti e “Memory”, brano del 1981 scritto per il musical “Cats”

Secondi a pari merito gli altri finalisti: Cava Alessia, Degl’Innocenti Gabriele, Menegazzi Virginia, Rinaldo Alessia e la coppia formata da Simone e Marta.

La lista dei premiati tuttavia non si ferma qui:

  • ANDREA ZUNINO (MIA): vincitrice Flying Music Tour 2016
  • MARCELLO PALLANCA (Ospite d'Onore): miglior inedito con la canzone "Un Uomo come Noi"
  • FIELLO & THE ANIMAL HOUSE (Ospiti d'Onore): miglior arrangiamento
  • GABRIELE DEGL'INNOCENTI: miglior talento discografico
  • VIRGINIA MENEGAZZI: premio di partecipazione alla finale del 7-8-9 ottobre del "Festival degli Autori" di Sanremo
  • AURORA TRUCCO (Ospite): premio rivelazione dell'anno
  • ALESSIA CAVA: premio di partecipazione alle selezioni di "Cantiere Sanremo"
  • ALESSIA CAVA: the best look.
  • GIORGIO PRIMICERIO (Ospite d'Onore): miglior interprete con la canzone "My Way"

A quest’ultimo, durante la suggestiva atmosfera creata da questi giovani talenti, siamo riusciti a fare qualche domanda:

MEDIAGOLD: buona sera Sig. Primicerio, quali sono le sue considerazioni sullo svolgimento di questa finalissima?

GIORGIO PRIMICERIO: buona sera, certamente la manifestazione porta con sé una kermesse importante, orchestrata da una buona organizzazione e affidata alla valutazione di una giuria più che capace. Inoltre, lo spirito solidale dato dalla raccolta fondi, effettuato nel corso della serata a favore della Flying Angels Foundation, contribuisce a rendere questa finale degna dei talenti che propone.

MEDIAGOLD: nel corso della serata abbiamo potuto ascoltare i giovani finalisti ma anche i meno giovani in qualità di ospiti, lei come vede questo succedersi di grandi del passato e talenti odierni sul palco del Flying Music Tour 2016? Considera doveroso un “passaggio del testimone” a questi capaci e coraggiosi ragazzi?

GIORGIO PRIMICERIO: reputo che non si debba parlare di “ricambio generazionale” né di “passaggio del testimone” perché non bisogna dimenticare le radici della musica italiana, troppe volte accantonate. L’esperienza di grandi come: Ranieri, Villa fino ad arrivare a Bocelli; questi sono i maestri da cui i giovani emergenti dovrebbero trarre insegnamento.

MEDIAGOLD: l’abbiamo vista sul palco, da protagonista, e in sala, in qualità di ascoltatore. Quali sono state le differenti tipologie di emozioni che ha provato e, se dovesse dare un giudizio, come valuterebbe chi prima e dopo di lei ha eseguito la propria performance?

GIORGIO PRIMICERIO: io provo sempre una forte emozione quando salgo sul palco per esibirmi, in questo caso, l’emozione è stata più intensa data la forte intesa artistica tra me e Matteo Michillo, il bravissimo pianista che ho avuto l’onore di avere come accompagnatore nel mio brano; tutt’altro impatto rispetto che cantare con delle basi musicali. Per quanto riguarda il giudizio in qualità di ascoltatore, penso che conoscere il palco porti a non avere giudizi, apprezzo tutte le performance anche se non sempre eccellenti; apprezzo il coraggio che questi ragazzi hanno, conosco i sacrifici e l’impegno che la musica richiede e ho sempre modo d’imparare dalle esibizioni altrui.

MEDIAGOLD: un’ultima domanda e poi la lasciamo andare. Flying Music Tour 2016: musica e talento. Sig. Primicerio, cosa rappresenta per lei la musica?

GIORGIO PRIMICERIO: La musica è un mezzo per coltivare i propri sogni e per conservare quella speranza che non andrebbe mai persa. La musica è cultura, la musica è lo strumento che libera il cuore dalle difficoltà che i giovani incontrano tutti i giorni.

MEDIAGOLD: la ringraziamo per la sua cortese disponibilità Sig. Primicerio.

GIORGIO PRIMICERIO: grazie a voi e grazie alla Flying Angels Foundation per la sua meravigliosa operatività volta ad aiutare i meno fortunati.

Termina così dunque questa magnifica prima edizione presentata da Iuliana Ierugan, riuscendo a perseguire i fini preposti, dando voce ai giovani e raccogliendo fondi a scopo di beneficienza. E' opportuno citare infine la lista completa degli artisti partecipanti: Marcello Pallanca, Fiello & The Animal House, Andrea Zunino in arte Mia, Paola Molino, Maria Teresa De Pierro in arte Merysse, Elena Giaramita, Alessia Cava, Marta Neviani, Giusy Munno, Virginia Menegazzi, Giorgio Primicerio, Gabriele Degl’Innocenti, Aurora Trucco, Alessia Rinaldo, Simone Santacroce e Marta Chinello.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci