Per la Reggia di Venaria arriva la terza "stella verde" Michelin

Secondo la prestigiosa guida, "la Versailles del Piemonte" è una delle principali bellezze italiane. La città di Torino ha la stessa quotazione dal 2008. E tra monumenti, piazze e musei ha collezionato in tutto 115 stelle.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

A dieci anni dalla riapertura, la prestigiosa Reggia di Venaria festeggia con la terza stella Michelin. La guida francese la incorona come una delle principali bellezze italiane. "Questa Versailles del Piemonte ha ritrovato tutta la sua maestà grazie a un paziente restauro", sottolinea Philippe Orain, responsabile editoriale delle Guide Verdi Michelin.

Ottiene la terza stella anche la Galleria Grande all'interno della Reggia, un riconoscimento che la mette sullo stesso piano della "Galerie des Glaces" nella Reggia di Versailles. "Una grande soddisfazione, un grande orgoglio. La terza stella è un riconoscimento importante per la Reggia che quest'anno festeggia i dieci anni dalla riapertura e i venti dall'iscrizione al Patrimonio mondiale dell'Unesco", afferma Mario Turetta, direttore della Reggia.

Un altro riconoscimento per Torino che, come città, ha tre stelle dal 2008: tra piazze, musei e palazzi sono in tutto 90 le stelle (115 incluse le periferie) con tre musei tra i primi quattro d'Italia, l'Egizio al vertice, il Museo del Cinema terzo e il Museo dell'Auto quarto. "È una delle più belle città d'Europa. Ormai è una città-mondo, si può visitare per quattro, cinque giorni senza riuscire comunque a vederla tutta", afferma Orain che annuncia l'arrivo nel 2018 di una guida tascabile dedicata a Torino, alle Langhe, al Roero e al Monferrato.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci