Turisti sulla Stazione Spaziale Internazionale. La nuova offerta della NASA per 35mila dollari a notte

Il volo e il soggiorno di un mese sulla ISS potrebbero costare per un turista privato più di 59 milioni di dollari, così ha dichiarato venerdì in una conferenza il direttore finanziario della NASA Jeff DeWit.

Ferrari Innovations

È di pochi giorni fa l'annuncio della NASA di voler aprire la Stazione Spaziale Internazionale ai privati già a partire dal prossimo anno. La ISS, orbitante attorno alla Terra diverrà l'albergo più esclusivo del mondo, al costo "modico" di poco meno di 35mila dollari. La decisione dell'agenzia spaziale statunitense è principalmente finalizzata allo sviluppo di attività commerciali e di marketing da parte di aziende private (sono già oltre 50 le aziende che stanno conducendo ricerche commerciali e di sviluppo sulla stazione spaziale) che potrebbero scegliere di inviare sulla ISS dei loro rappresentanti.

Le missioni di astronauti privati sulla Stazione Spaziale Internazionale potranno durare fino a 30 giorni, con la prima missione già nel 2020. Per garantire un mercato competitivo, la NASA metterà inizialmente a disposizione il 5% dell'assegnazione annuale delle risorse dell'equipaggio e della capacità di carico dell'agenzia, inclue 90 ore di tempo di equipaggio e 175 Kg di capacità di lancio del carico, ma limiterà l'importo fornito a qualsiasi compagnia.

La direttiva NASA del 31 maggio consentirà all'Agenzia spaziale ed agli astronauti privati di condurre nuove attività commerciali a bordo del laboratorio orbitante. La direttiva fissa anche i prezzi per l'uso industriale delle risorse del governo degli Stati Uniti sulla ISS per attività commerciali e di marketing. Prezzo base di 33750 dollari giornalieri, a cui aggiungere 105 dollari per lo stivaggio dei bagagli e costi variabili per l'energia elettrica (42 dollari KW/ora) e per il trasferimento dati da e verso la Terra (50 dollari/Gigabyte).

«Al momento paghiamo circa 80 milioni di dollari per ogni nostro astronauta ogni viaggio… (Con il ripristino dei viaggi sulle navicelle americane) il prezzo scenderà a 58 milioni di dollari. Teoricamente questo sarà anche quello che pagheranno i turisti per arrivare sull’ISS», ha affermato il rappresentante della NASA. Tuttavia, ha precisato che il prezzo esatto sarà stabilito dalla società proprietaria della navicella spaziale.

https://twitter.com/NASA/status/1137000745922957313

Le società private che svilupperanno la missione determineranno la composizione dell’equipaggio per ogni missione e si assicureranno che gli astronauti privati ​​soddisfino gli standard medici richiesti da NASA, le procedure di addestramento e la certificazione per i membri dell’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci