Meteorite visto da Ventimiglia. Credits by Osservatorio Sideralmente

Esplode meteorite nei cieli del centro-nord Italia. Avvertito il boato tra Ferrara, Rovigo, Bologna

Il bolide è stato avvistato chiaramente su tutto il centro-nord Italia, da Milano a Roma stando alle informazioni raccolte dai social network.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Ieri notte verso le ore 23:10, è stato avvertito un forte boato tra Veneto ed Emilia Romagna, più precisamente tra le province di Ferrara, Rovigo, Bologna e Modena, ma non si è trattato di una scossa di terremoto, bensì dell’esplosione di una meteora nell'atmosfera.

Il bolide è stato avvistato chiaramente su tutto il centro-nord Italia, da Milano a Roma stando alle informazioni raccolte dai social network. Una vera e propria palla infuocata di colore verde (nella foto di copertina) che ha illuminato i cieli per alcuni istanti e che successivamente è esplosa a causa dell’attrito con l’atmosfera terrestre, proprio come accadde nel 2013 in Russia (nella foto con bagliore rosso).

Il meteoroide è esploso a diversi chilometri di altezza provocando un fragoroso boato percepito distintamente da migliaia di persone tra Veneto ed Emilia Romagna, in particolare tra le città di Rovigo, Padova, Bologna, Modena e Ferrara. Non risultano danni a cose o persone al momento.

La luminosa meteora sembrerebbe essere stata avvistata anche in città come Venezia, Vicenza, Verona, Genova, La Spezia, Firenze e Ancona.

«Ogni giorno - spiega Luca Boaretto responsabile dell'osservatorio astronomico di Rovigo - arrivano a terra circa 110 quintali di frammenti meteoritici, grandi quanto un granello di sabbia che sfrecciando ad altissime velocità e si incendiano, creando la classica scia... Può capitare a volte che questi frammenti siano molto più grossi e non riescano a disintegrarsi del tutto fino a trapassare l'atmosfera, creando un enorme bagliore verde causato dall'alta carica di ferro e esplodendo a qualche centinaio di metri da terra, creando una esplosione con un intensa onda d'urto. Tanto da far tremare i vetri e qualche volta arrivando anche a romperli».

«Oggetti cosi piccoli sono impossibili da prevedere per il mondo astronomico e spesso sono oggetto di piccoli impatti a terra. creando dei veri e propri problemi a terra. Nel 1908 un evento simile si verificò con un oggetto un po' più grosso a Tungusta in Siberia. Qui, un oggetto celeste di medie dimensioni esplose in atmosfera estirpando vari ettari di terreno. Non ci furono vittime perché la zona non era abitata, ma se lo fosse stata ci sarebbero state molte vittime. Ricordiamoci del meteorite entrato in atmosfera in Russia nel 2013 che esplose a qualche centinaio di metri di altezza provocando centinaia di feriti per l'esplosione e l'onda d'urto causata. Non impattò a terra altrimenti avrebbe creato una vera e propria strage».

«Gli strumenti dell'osservatorio astronomico di Rovigo, gestiti dal Gruppo Astrofili Polesani, non hanno avuto alcuna rilevazione in quanto erano usati, in quel momento, per un corso di alcuni soci, ma il fenomeno astronomicamente parlando è ben conosciuto».

Cosa sono i bolidi

I bolidi sono meteore molto grandi e incredibilmente spettacolari, possono essere più luminose della luna piena e in alcuni casi generare dei suoni udibili. Si tratta di piccoli corpi rocciosi che ad un'altezza di circa 50km vengono distrutti dall'attrito con la nostra atmosfera. Il colore verde notato nel bolide di ieri era dovuto alla presenza di magnesio all'interno del corpo che stava precipitando.

Credits:
Per la foto del meteorite in Russia, crediti di CNN
Per la foto del meteorite vista da Ventimiglia, crediti di Osservatorio Sideralmente

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci