Condividi l'articolo

Nel 2021 la policy sulla privacy di WhatsApp si è rinnovata con importanti modifiche che, tuttavia, potrebbero non essere influenti in ambito europeo. Ma quali sono le alternative ad essa?

Con oltre 1 miliardo di utenti in 180 Paesi, WhatsApp è l’app di messaggistica preferita al mondo.

La sua acquisizione da parte di Facebook, avvenuta nel 2014, ha portato non poca preoccupazione agli esperti di privacy e agli utenti più attenti alla sicurezza. Dopotutto, Facebook e le sue app di terze parti sono state coinvolte in molteplici violazioni della sicurezza con conseguente perdita delle informazioni personali di migliaia di utenti. Tuttavia, WhatsApp ha sempre insistito sul fatto di essere un’app separata che punta alla creazione e al mantenimento di un servizio di messaggistica sicuro.

Tutto questo sta per cambiare. Infatti, di recente Facebook ha annunciato che sta considerando la fusione di tre piattaforme di messaggistica finora a sé stanti. Il gigante di Menlo Park ha in programma di combinare le funzioni di Facebook Messenger, WhatsApp e Instagram, consentendo agli utenti di scambiarsi messaggi da una rete all’altra.

Intanto, l’azienda rilascia regolarmente nuove funzionalità per garantire che rimanga al top. Tuttavia, non tutti sembrano essere contenti di WhatsApp. L’app ha recentemente aggiornato la sua politica sulla privacy per chiarire come gestisce i dati degli utenti all’interno della famiglia di app e prodotti di Facebook. La policy chiarisce che l’azienda raccoglie vari dati di telemetria dai dispositivi. A tal proposito, The Indipendent, però, evidenzia che la nuova privacy WhatsApp 2021 non influirà in alcun modo sull’utilizzo dell’app in Italia e nel resto d’Europa. Ci sono conferme sul fatto che non siano in programma modifiche alle pratiche di condivisione dei dati di WhatsApp nell’area europea (incluso il Regno Unito). Dunque, al momento non esiste un aggiornamento che riguardi il nostro Paese, al di là del messaggio che avete ricevuto o che potreste ricevere nei prossimi giorni.

Le falle di sicurezza di WhatsApp

WhatsApp afferma di fornire la crittografia end-to-end, un’ottima funzione di sicurezza. Esistono, però, diverse scappatoie, su cui l’azienda dovrebbe dare spiegazioni.

Nella sua informativa sulla privacy, si afferma: «In qualità di membro del gruppo di società di Facebook, WhatsApp riceve informazioni da tale gruppo di società e le condivide con esse. WhatsApp può utilizzare le informazioni che riceve e il gruppo di società può utilizzare le informazioni che WhatsApp condivide con esse per rendere disponibili, fornire, migliorare, comprendere, personalizzare, commercializzare i suoi Servizi e quelli del gruppo di società e fornire assistenza in relazione ad essi.»

«Facebook e le altre società del gruppo Facebook possono utilizzare le informazioni di WhatsApp per migliorare le esperienze degli utenti all’interno dei loro servizi come per fornire suggerimenti sul prodotto.»

«Non conserviamo i messaggi dei nostri utenti nel corso ordinario di fornitura dei nostri Servizi. Ospitiamo, tuttavia, le informazioni degli account dei nostri utenti, inclusi immagine del profilo, nome del profilo, o messaggio di stato dei nostri utenti, qualora decidano di includerli nelle informazioni dei loro account.»

In parole povere, questo significa che probabilmente i tuoi messaggi sono sicuri, ma WhatsApp archivia i dati degli utenti su dei server privati e può sfruttare queste informazioni per scopi di marketing.

Inoltre, i dati memorizzati sui loro server possono essere consegnati al governo, nel caso di eventi fuori dall’ordinario. Potrebbe anche accadere che degli hacker accedano ai server di WhatsApp, e pertanto ai numeri di telefono degli utenti e ai dettagli del loro account.

Detto ciò, quindi, qualcuno potrebbe chiedersi se esistono attualmente valide alternative all’app di messaggistica di Facebook, e la risposta è sì, ma vediamo quali sono ed alcune delle loro caratteristiche.

Le migliori alternative a WhatsApp

Signal

Home page dell’app Signal

Signal Foundation, l’organizzazione che alimenta la tecnologia di crittografia end-to-end in WhatsApp Messenger e Facebook Messenger, offre la sua app di messaggistica denominata Signal Private Messenger. Signal offre una serie di vantaggi in termini di sicurezza rispetto a WhatsApp. Offre messaggi autodistruggenti, protezione dello schermo (impedisce a chiunque di acquisire schermate) e altro ancora.

Signal è un’app gratuita, ha una crittografia robusta e funziona su tutte le piattaforme mobile. Come gran parte delle altre app di messaggistica, Signal è davvero semplice da usare e, per non farti venire la nostalgia di WhatsApp, supporta anche le telefonate e le videochiamate.

Signal offre anche una versione desktop, in modo da poter utilizzare l’applicazione sul tuo computer come sul tuo smartphone.

Ogni messaggio è criptato, quindi potrà essere letto soltanto dal mittente e dal destinatario, risultando completamente illeggibile agli hacker. Signal utilizza una crittografia open source che permette agli esperti di testarla e trovare eventuali bug, rendendo l’app ancora più sicura.

Gli utenti possono scegliere di far scomparire i messaggi impostando un intervallo di tempo per la cancellazione automatica. Questo ti assicura riservatezza anche nel caso in cui qualcun altro avesse accesso al tuo telefono.

Secondo l’elenco dell’App Store di Apple, Signal non collega alcun dato alla tua identità.

DisponibilitàAndroidiOSWindowsmacOSLinux

Threema

Home page dell’app Threema

Threema promette completa riservatezza. La tua lista contatti e le informazioni dei gruppi si trovano solo nella memoria del tuo telefono, non nell’applicazione, mentre i messaggi vengono cancellati a consegna avvenuta. Inoltre, puoi stabilire contatto con una persona utilizzando un ID a 8 cifre invece che il numero di telefono, così proteggendo ulteriormente la tua privacy. Puoi anche verificare i contatti con dei codici QR univoci.

Threema fornisce la crittografia end-to-end per ogni tipologia di messaggio, come testo, chiamate vocali, file condivisi e chat di gruppo. Cripta addirittura i tuoi messaggi di stato, quindi nessuno potrà tenere traccia di ciò che scrivi. Tali messaggi potranno essere letti solo dal mittente e da ogni destinatario indicato.

È possibile utilizzare Threema in sicurezza anche sul browser. Come WhatsApp, questa app offre possibilità di formattazione del testo e l’invio di file e posizioni. Diversamente da WhatsApp, invece, gli utenti possono creare dei sondaggi e lasciare un “like” sui singoli messaggi. Si può anche nascondere determinate chat e proteggerle con una password.

Comprende le solite funzionalità di messaggistica, insieme a un client Web che funziona in modo simile a WhatsApp Web ma include alcuni tocchi unici come la possibilità di creare un sondaggio in gruppi, chat protette da password o impronte digitali , chat anonime (nessun numero richiesto), e la capacità di essere d’accordo / in disaccordo con un messaggio. Threema è un’app a pagamento, ma se la sicurezza è importante per te e desideri una semplice app di messaggistica, ne vale la pena.

Threema ha sede in Svizzera, Paese ben noto per le sue norme sulla privacy.

DisponibilitàAndroidiOSWeb

Telegram

Home page dell’app Telegram

Con oltre 200 milioni di utenti attivi, Telegram è una famosa alternativa a WhatsApp basata su cloud e funzionante su diverse piattaforme. Usa un sistema a doppia spunta come quello di WhatsApp per mostrare quando qualcuno ha ricevuto un messaggio.

L’app adotta la crittografia end-to-end predefinita sulle chiamate vocali, per garantire che nessuno possa ascoltare le tue conversazioni.

Come Signal, Telegram offre la funzione di cancellazione automatica di un messaggio dopo un certo periodo di tempo, supportando anche la condivisione di file multimediali.

Oltre alle solite funzionalità di messaggistica che WhatsApp e Telegram racchiudono, quest’ultimo offre altre funzionalità come supergruppi fino a 100.000 persone, canali pubblici, nomi utente, e possibilità di condividere file fino a 1,5 GB tra le altre cose.

Poi, ci sono i Bot di Telegram , che migliorano davvero l’esperienza. I bot non solo ti forniscono informazioni importanti mentre sei in movimento, ma ci sono diversi bot di gioco che ti consentono di giocare all’interno dell’app di messaggistica. Oltre a questo, a differenza di WhatsApp, Telegram può essere utilizzato su più piattaforme contemporaneamente , quindi puoi iniziare a inviare messaggi di testo sul tuo telefono e poi continuare sul tuo PC.

Telegram non ha la funzione di videochiamata ma solo quella di chiamata vocale che funziona abbastanza bene.

DisponibilitàAndroidiOSWindows Phonedesktop (Windows, Mac e Linux), macOSWeb

Wire

Home page dell’app Wire

Con la tutela della normativa europea sulla conservazione dei dati, Wire è un’app di messaggistica sicura con crittografia end-to-end. Offre degli account personali gratuiti e dei piani aziendali a pagamento con supporto e funzionalità aggiuntive. Wire si distingue per la qualità delle chiamate vocali e video.

Wire permette la condivisione del proprio schermo con un altro utente e un gruppo, supportando anche le funzioni di condivisione di file multimediali e di filtraggio audio. Disponibile per tutte le principali piattaforme, è possibile accedere al proprio account da ben otto dispositivi sincronizzati.

Permette di formattare il testo in grassetto e in corsivo e di creare delle liste all’interno di una chat. Sarai anche in grado di ottimizzare le dimensioni dei file per facilitarne la condivisione, nonché di impostare dei timer per l’eliminazione dei messaggi, per una maggiore riservatezza.

DisponibilitàAndroidiOSWindowsmacOS, Linux (UbuntuDebianAppImage), Browser (Chrome, Firefox, Edge, Opera)

Element.io

Home page dell’app Element

Questa applicazione supporta le chiamate VoIP e video, oltre alla crittografia end-to-end per i messaggi. Ogni utente riceve un ID univoco, che viene impiegato al posto del numero di telefono per un maggiore anonimato.

Element.io gira su un software open source. Anche se ha i propri bot, gli sviluppatori sono invitati a crearne di propri. Questo permette agli utenti di interagire con il software, rendendolo più versatile e sicuro. Tali funzionalità open source fanno di Element un’app più adatta a dei team di sviluppatori che a dei gruppi aziendali.

Gli utenti di Element dispongono di “sale di conversazione” e possono visitare qualsiasi chat pubblica. Ci sono anche delle “sale private” accessibili tramite un link.

L’app è disponibile in sette lingue e la versione desktop ha un’interfaccia pulita e invitante. Element, inoltre, consente di collegarsi ad altre applicazioni.

DisponibilitàAndroidiOSWindowsmacOSWeb

ATTENZIONE: a causa di una controversia con Google, al momento l’app sul Play Store Android non è disponibile. Per ulteriori aggiornamenti è possibile consultare un articolo pubblicato sul sito dello sviluppatore.

Skype

Home page dell’app Skype

Skype è senza dubbio una delle più utilizzate applicazioni di chat aziendale del mercato. Con la potenza di Microsoft alle spalle, Skype ha lasciato tutte le altre applicazioni di chat aziendale alle spalle.

Particolarmente utile la possibilità di effettuare chiamate all’estero, poiché la qualità audio e video su Skype è di gran lunga migliore rispetto alla concorrenza, oltre alla possibilità di effettuare videochiamate di gruppo.

DisponibilitàAndroidiOSmacOSdesktop Windows o app di Windows 10, Linux (DEBRPMSNAP), Web

Keybase

Home page dell’app Keybase

Keybase è un’applicazione di chat sicura open source ideale per gli utenti che desiderano comunicare in modo sicuro. Poiché si tratta di un’app open source, non esiste alcuna azienda privata che esamini tutti i tuoi dati. In ogni caso i dati sono crittografati end-to-end, quindi in nessun momento il messaggio viene esposto a malintenzionati.

L’app non ti consente nemmeno di fare lo screenshot delle chat. L’app di messaggistica funziona più come Slack che come WhatsApp, tuttavia, non è rivolta alle aziende, ma si rivolge principalmente agli utenti interessati alla loro privacy online.

Una caratteristica di Keybase è che non c’è bisogno del numero o dell’ID e-mail di nessuno per connettersi con loro . Ciò consente di rimanere in contatto con gli utenti con cui non si desidera condividere le proprie informazioni personali.

DisponibilitàAndroidiOSmacOSLinux Windows

Viber

Home page dell’app Viber

Viber è un’altra popolare app di messaggistica e VoIP che è davvero in sintonia con WhatsApp quando si tratta di funzionalità. In primo luogo, l’app offre la crittografia end-to-end nelle chiamate, nei messaggi e nei media condivisi. Inoltre, anche i messaggi salvati su più dispositivi sono crittografati, il che ci porta al fatto che le app di messaggistica includono il supporto multi-dispositivo, che manca a WhatsApp.

Come WhatsApp, Viber consente di effettuare chiamate video e vocali, ma l’app fa un passo avanti con la sua funzione Viber Out, che consente di effettuare chiamate internazionali a utenti non Viber a tariffe nominali.

Parlando delle funzionalità di messaggistica, Viber include supporto per adesivi, condivisione di file, ultimo accesso, messaggi vocali e video, account pubblici , backup su Google Drive e altro ancora. C’è anche un negozio di adesivi e giochi Viber, che sono fondamentalmente giochi all’interno di Viber.

DisponibilitàAndroidiOSHuaweiWindowsmacOS, Linux (UbuntuFedoraAppImage)

Line

Home page dell’app Line

Un’altra alternativa a WhatsApp è LINE, un’app di messaggistica multipiattaforma molto popolare che racchiude un sacco di funzionalità. Come WhatsApp, l’app offre crittografia end-to-end, supporto per chiamate e messaggi vocali e video e altro ancora.

Offre anche alcune funzionalità uniche rispetto a WhatsApp come LINE Out (ti consente di effettuare chiamate internazionali a utenti non LINE), negozio di adesivi, una fantastica funzione Keep (ti consente di salvare i tuoi messaggi preferiti, foto ecc.), e altro. Dispone inoltre di una  sequenza temporale nell’app, dove puoi vedere eventuali aggiornamenti di stato e modifiche alle foto dei tuoi amici.

Altre utili funzionalità di LINE includono blocco con passcode, filtri di messaggi, temi, LINE Pay per i pagamenti e altro ancora.

DisponibilitàAndroidiOSDesktop WindowsApp Windows10macOSChrome

Menzioni d’onore

La pletora di applicazioni disponibili per desktop e mobile, usabili come alternativa a WhatsApp non si esaurisce certamente con questa piccola lista, che ne racchiude solo quelle maggiormente in uso attualmente, ma comprende un gran numero di applicazioni valide ma meno conosciute o sorpassate da quelle sopra elencate.

Di seguito una lista sommaria delle applicazioni non esaminate, ma altrettanto valide che varrebbe la pena provare secondo le proprie necessità:

Resta aggiornato con le nostre ultime notizie da Google News

Seguici