Sempre più reali i racconti di Asimov con R1, il droide che presto arriverà nelle nostre case

Progettato dall'Iit, R1 il suo nome ed è destinato alla produzione su larga scala.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Scoperte ed evoluzioni nella ricerca scientifica e tecnologica ci avvicinano ogni giorno sempre un po' di più ai racconti fantastici di Isaac Asimov, rendendoli da pura immaginazione di un grande scrittore a realtà tangibile.

R1, questo il nome del robot realizzato dalla squadra dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Milano (IIT) della quale fanno parte 22 giovani ricercatori e tecnici sotto la guida del "papà" di iCub, Giorgio Metta, e un gruppo di designer ed esperti di intrattenimento e illustratori di Milano e Barcellona.

Fatto per il 50% di materiale economico come la plastica e alto 125 centimetri, con le mani a pinza rivestite di pelle artificiale. Questo robot non ha gambe ma ruote, con un corpo bianco e slanciato che può raggiungere i 140 centimetri di altezza secondo necessità. Il suo viso è un display che può mostrare espressioni stilizzate come le emoticon.

Programmato per la messa a punto entro il 2017 e destinato alla successiva fase di produzione su larga scala legata al coinvolgimento degli investitori privati, R1-your personal humanoid, questo il suo nome completo, è destinato ad entrare nelle case per lavorare a fianco dell'uomo.

Con un peso di 50 chilogrammi, R1 è realizzato al 50% in plastica e al 50% in fibra di carbonio e metallo. È il fratellino di iCub, ed è stato concepito per il lavoro domestico, ma il suo impiego potrebbe essere esteso anche agli ambienti ospedalieri.

Unico nel suo genere, l'hardware e il software di questo umanoide sono stati sviluppati insieme, ed è stato progettato su misura per poter interagire nel modo più produttivo in un ambiente domestico a contatto con l'essere umano, senza suscitare le ansie o paure che romanzi quali "Io, robot" e "L'uomo bicentenario" di Isaac Asmov venivano messe sapientemente in risalto.

(fonte: ANSA)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci