Codice della Strada: dal 1° gennaio 2017 rincari nelle sanzioni amministrative

Le sanzioni amministrative uguali o superiori a 500 euro subiranno un rincaro.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

L’ISTAT ha comunicato che, nel biennio trascorso, l’aumento dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati è stato dello 0,1%. Di conseguenza, secondo quanto previsto dal Decreto Interministeriale del 20.12.2016 pubblicato sulla G.U. n. 304 del 30.12.2016, anche le sanzioni amministrative pecuniarie del Codice della Strada relative a violazioni commesse dal 1 gennaio 2017 sono aggiornate dello 0,1%.

Per la modesta entità della variazione dell’indice dei prezzi, di fatto, l’aumento delle sanzioni amministrative pecuniarie riguarda soltanto gli importi uguali o superiori a 500 euro. Infatti, la regola prevista dall’articolo 195, comma 3‐bis, del Codice della Strada dispone che l’aumento sia arrotondato all’unità di euro, per eccesso, solo se la frazione decimale risultante dall’applicazione della percentuale di incremento è pari o superiore a 50 centesimi di euro.

Non sono oggetto di incremento, invece, le sanzioni amministrative pecuniarie introdotte o modificate da norme che sono entrate in vigore da meno di due anni. In particolare, perciò, quelle risultanti dalla depenalizzazione del reato di guida senza patente, contenute nel decreto legislativo n. 8 del 15 gennaio 2016 di cui agli artt. 116, comma 15, 124, comma 4, 135, comma 7, 135 comma 11, 136-ter, comma 3 (2° paragrafo) del Codice della Strada non sono oggetto di aggiornamento.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci