L'antica usanza di invitare a pranzo i defunti e offrir loro il "pane dei morti”

Retaggi di civiltà antiche, innestate nella liturgia cristiana, che avevano la massima espressione nella cultura contadina, terragna e sanguigna.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Nulla di macabro e tenebroso ma semplicemente dolci semplici che venivano lasciati sul tavolo mentre la famiglia era in visita ai camposanti, nella convinzione che le anime degli avi tornassero in visita nelle loro antiche abitazioni con ancora l’atavica fame. Per allietare questa visita, si preparava del pane dolce da offrire in tavola come se i defunti partecipassero al pranzo o alla cena insieme ai parenti ancora in vita. Per questo motivo questi dolci furono chiamati "pane dei morti" e "ossa dei morti".

La Liguria, ovviamente, non sfugge a queste tradizioni, soprattutto nelle zone montane, come la Valle Bormida, la Valle Arroscia, la Valle Impero e le aree agricole come la Piana di Albenga.

Il pan dei morti è un dolcetto ricco, sostanzioso e prelibato a base di biscotti secchi sbriciolati, farina, cacao, vino bianco, frutta secca, cannella e albume. L'antica ricetta, probabilmente, risale agli antichi greci che offrivano un pane dei morti a Demetra, la Dea delle messi per assicurarsi un buon raccolto.

Nella tradizione cattolica, il pan dei morti è accompagnato da un altro dolce tipico e meno elaborato, ma sempre gustoso: le ossa dei morti, biscotti secchi fatti con farina, bicarbonato e nocciole intere a forma di grissino che ricordano bene appunto delle ossa, oppure a forma tendenzialmente rotonda e si differenziano dalla Lunigiana dove sono di marzapane.

Ad Albenga le nocciole vengono sostituite con mandorle e farina di mandorle, con l’aggiunta di scorza di limone.

Abbinamento enologico? Passito di Ormeasco, senza alcun dubbio.

La ricetta

Pan dei Morti
Ingredienti biscotti secchi ridotti in polvere, farina, zucchero, vino bianco, frutta secca (fichi, mandorle, nocciole) e cannella cacao, lievito, albume.
Preparazione gli ingredienti vengono lavorati fino ad ottenere un impasto abbastanza sodo che viene diviso in piccoli pezzi, delle dimensioni di un panino, sui quali viene tradizionalmente eseguito il segno della croce. I panini vengono quindi infornati a 120° per 10 minuti e confezionati.
Ossa dei Morti
Ingredienti farina, zucchero, bicarbonato, nocciole intere.
Preparazione farina, zucchero, bicarbonato e nocciole intere vengono lavorati fino ad ottenere un impasto sodo. L'impasto viene quindi diviso in piccoli pezzi, ai quali viene data forma allungata, a grissino, oppure tondeggiante. I dolci sono poi cotti in forno, a 120°, per circa 10 minuti

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci