Agarthi la luminosa, un fantasy caratterizzato da molti aspetti spirituali

Viaggi astrali, teletrasporti, portali del tempo, telepatia e energie cosmiche sono i fili conduttori di questo romanzo scritto a quattro mani da Dario Di Benedetto e Franca Rizzi Martini.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

"In Tibet nasce una bambina dai poteri ultraterreni. Due lama di Lhasa scoprono che il terribile colonnello Krastok, al soldo di un’organizzazione segreta che domina l’economia e il potere a livello mondiale, è sulle sue tracce per eliminarla. I due monaci la nascondono per anni in un orfanotrofio e poi nel loro monastero per educarla e addestrarla. La bambina è infatti la predestinata per cercare nel mondo altri sette guardiani con i quali dovrà aprire le porte della mitica città di Agarthi, situata nel centro della Terra, in modo che l’umanità possa entrare in una nuova era di consapevolezza.

Diventata giovane donna, Ghara imparerà a dominare i viaggi astrali e nel tempo, la telepatia e le energie cosmiche e compirà un lungo cammino che la porterà da Essaouira ad Atene, da Torino a New York e in molti altri luoghi. Una storia che mescola la fantasia a fatti storici reali, portando in scena anche personaggi celebri legati al mondo spirituale, tratteggiati nelle loro vesti più umane."

Questa la storia, ambientata in Tibet, dove nasce una bambina dai poteri ultraterreni che dovrà cercare nel mondo altri sette guardiani che la aiuteranno ad aprire le porte della mitica Agarthi, la città degli illuminati che si trova al centro della Terra.

Scritto a quattro mani da Dario Di Benedetto e Franca Rizzi Martini, "Agarthi la luminosa" tratta di un tema di grande attualità, tra il mistico ed il fantasy, che sta facendosi strada tra la gente attraverso un percorso conoscitivo dove la lettura del libro da parte di Marta Vallinotto, accompagnata da improvvisazioni musicali a tema da parte del gruppo Ylamar della chitarrista, cantante e cantautrice Ilaria Orefice e del cantante e beatboxer Marco Forgione, offrono uno spettacolo unico al pubblico.

Gli autori

Dario Di Benedetto, vive e lavora in qualità di artigiano a Moncalieri; appassionato di filosofie orientali, intraprende la strada del Reiki, diventando, dopo anni di studio, Master Reiki e specializzandosi in filosofia tibetana. Il suo interesse per questi argomenti lo porta a scrivere attorno alle leggende di Agarthi, la mitica città sotterranea e questo romanzo segna il suo esordio.

Franca Rizzi Martini è nata a Milano e vive e lavora a Moncalieri. Laureata in Lettere, ha insegnato lettere, tenuto corsi di educazione all’immagine e lavorato in qualità di copywriter per varie agenzie pubblicitarie.

Ha pubblicato Il suonatore di balalaica (Tullio Pironti editore, 2010), Il mantello della zebra (Tullio Pironti editore, 2011), Il barattolo di mandorle (Neos edizioni, 2014) e Recitando Shakespeare (Neos Edizioni, 2015).

Con il primo libro ha vinto il Fiorino d’Argento alla XVIII edizione del “Premio Firenze” (2010), la menzione al Premio Letterario Internazionale di Chiavari (2011) e il secondo posto al Premio “Mario Pannunzio” di Torino (2011).

"Il mantello della zebra" è stato finalista alla XXVII^ edizione del Premio Chianti (2014). "Il barattolo di mandorle" si è classificato quarto al “Premio Nazionale di Arti Letterarie della Città di Torino”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci