Al teatro di Borgio Verezzi, uno spettacolo ricco di pathos come “La leggenda di Moby Dick”

Lorella Cuccarini, verrà a ritirare il premio assegnato dalla Camera di commercio delle Riviere liguri alla commedia “Non mi hai più detto ti amo”.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Quella di domenica 15 Luglio 2018, sarà una serata speciale per il 52° Festival di Borgio Verezzi: sul palcoscenico di piazza Sant’Agostino si incroceranno uno spettacolo ricco di pathos come “La leggenda di Moby Dick”, tratto dal celebre romanzo di Melville, e una star come Lorella Cuccarini, che verrà a ritirare il premio assegnato dalla Camera di commercio delle Riviere liguri alla commedia “Non mi hai più detto ti amo”, della quale era protagonista con Giampiero Ingrassia, per lo straordinario successo riscosso nella passata edizione del Festival.

Interpretata dagli attori Igor Chierici e Luca Cicolella, qui anche registi, e dai musicisti: Federica Magliano (arpa celtica), Giacomo Biagi (violoncello), Mirco Taddei, Stefano Parisi, Chiara Parisi, Giulio Venturini, Laura Bertolino e Giustino Caiazzo (gruppo Taiko Kyo Shin Do), la rappresentazione racconta l’ossessiva caccia alla feroce balena bianca: condotta dal capitano Achab, condurrà l'equipaggio del Pequod per i mari di tutto il mondo ai ritmi dei tamburi giapponesi Taiko e con le dolci sonorità di arpa e violoncello. A Ismaele (Chierici), protagonista in scena, e a Queequeg (Cicolella), è affidata la narrazione dell'incredibile viaggio.

Spiega Stefano Delfino, direttore artistico del Festival: “Il particolare allestimento di Moby Dick sancisce il gemellaggio reale con il Festival internazionale di musica da camera di Cervo, al quale eravamo collegati da tempo, ma solo simbolicamente anche per la difficoltà a trovare una tipologia di proposta, che fosse tecnicamente adatta alle due location. L’ho visto lo scorso agosto all’Isola delle Chiatte, nel porto di Genova, e mi è parso l’ideale per essere presentato sia a Verezzi che a Cervo anche perché in questa versione, potente e suggestiva, originale e ben interpretata, si intrecciano felicemente parole e note musicali”.

Prima che lo spettacolo abbia inizio, la premiazione. Luciano Pasquale, presidente della Camera di Commercio, consegnerà a Lorella Cuccarini la targa per lo spettacolo con questa motivazione: “Per aver fatto esplodere l'interesse mediatico sul Festival di Borgio Verezzi, anche attraverso un intelligente utilizzo dei social, con il ritorno sulla scena della coppia Cuccarini-Ingrassia, vent'anni dopo il successo di "Grease”, in un testo inedito, egregiamente scritto e diretto da Gabriele Pignotta, e che esplora con ironia l'universo dei rapporti familiari. E per aver valorizzato il borgo anche alla luce del sole, grazie alla disponibilità all'eccezionale replica pomeridiana dello spettacolo, impreziosito dalle splendide musiche composte da Giovanni Caccamo e dalla funzionale scenografia di Alessandro Chiti”.

La biglietteria in viale Colombo 47 (tel. 610167) è aperta tutti i giorni, compresa la domenica, con orario 10.30 – 13 e 16,30-18,30. I biglietti sono acquistabili anche nei giorni in cui si svolgono gli spettacoli a partire dalle 20.30 e fino alle 21.45. I prezzi: Primo settore (file fino alla P compresa): Intero € 29 – Ridotto € 26 (over 65/under 25); Secondo settore (file dalla Q alla Y): Intero € 25 – Ridotto € 23 (over 65/under 25); Ridottissimo € 15 (ragazzi fino a 11 anni) - Muretti € 24 senza distinzione di settore.

Servizio di bus navetta: ogni sera di spettacolo al costo di 1 euro a tratta, con partenza dal piazzale del Teatro Gassman (orario 19.15 – 19.45 – 20.10 – 20.30) e ritorno da Piazza Gramsci (prima corsa 10 minuti dopo il termine dello spettacolo; tre corse a seguire a circa 20 minuti una dall’altra).

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci