Al Mercato del Carmine l'intramontabile folk dei Trilli

Ferrari Innovations

Sabato 25 giugno alle 20, al Mercato del Carmine di Genova, concerto in acustico dei Trilli, i rappresentanti della tradizione genovese più autentica. Nati nel 1972 (scoperti dal cantante Michele Maisano), i Trilli erano un duo musicale composto da Giuseppe Deliperi detto "Pucci" e Giuseppe Zullo detto "Pippo". Il loro repertorio spaziava dalle canzoni classiche in dialetto ligure a composizioni di spirito umoristico. Parteciparono anche al Festival di Sanremo 1984 con “Pomeriggio a Marrakech”.

Dopo la morte di Deliperi a soli 55 anni nel 1997 e la morte di Zullo a 58 anni nel 2007, Vladimiro (Vladi), figlio di Pippo, decise, su sollecitazione di don Andrea Gallo, di riproporre le intramontabili canzoni dello storico duo, quali “Vico dritto di pontexello”, “Piccon dagghe cianin” e “Trilli Trilli”.

Oggi I Trilli, rifondati da Vladi, leader e voce del gruppo, sono in uscita con il nuovo album “O Settebello”: 5 brani editi e 5 inediti dove le tradizionali sonorità dei Trilli si mescolano allo ska, al blues e al rap, fino a toccare sfumature deandreiane. Con Vladi hanno collaborato a questo progetto, oltre ai musicisti del gruppo, i comici Andrea Di Marco, Daniele Raco, Carlo Denei, Max Morini dei Buio Pesto e altri musicisti.

Il concoreto al Mercato del Carmine è “in acustico”: Vladi Zullo è accompagnato da Davide e Alessandro De Muro.

C.S.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci