Finale Ligure. Il maltempo non ha fermato la Festa del Marchesato.

Questa sera domenica 26 Agosto la battaglia finale, si concluderà con i “fuochi d’artificio silenziosi”, preparati con una base musicale creata ad hoc per il Viaggio nel Medioevo.

La TUA pubblicità qui. Contattaci

FINALE LIGURE. Malgrado la pioggia, a tratti anche fortissima, sabato sera la terza serata della manifestazione è andata in scena ugualmente. Anzi, l’acqua ha contribuito a creare un’atmosfera ancor più magica. In tutta Finalborgo, qualsiasi riparo, diventava zona di spettacolo di fortuna per i tanti artisti che, malgrado il mal tempo, giravano per il paese ingaggiati dal Centro Storico del Finale. Alcuni fortunati hanno potuto assistere a spettacoli improvvisati, molto esclusivi, nel retro di qualche negozio o antica bottega; i molti turisti, arrivati da lontano per la festa, si sono trovati a cercare riparo fra i vicoli del borgo con qualche personaggio arrivato dal passato: con l’esilarante Leonardo da Vinci o con i mercenari sfregiati e malconci della compagnia di attori portoghese Viv’arte; dentro le tende dei nobili cavalieri o dei mercanti erranti, si sono create decine di “pieces” ed esclusivissimi concerti. Da ogni angolo asciutto del paese arrivava musica, risate e canti, in ogni lingua parlata nel mediterraneo e la pioggia mescolava tutto, accorciando le distanze e dilatando il tempo. Si sa, con il tempo umido i giullari medievali diventano pazzi e l’acquazzone sul borgo è stato il pretesto per dare sfoggio di gioiosa follia: un giullare vestito da rana cantava sotto la pioggia appollaiato sopra la gabbia del prigioniero e un altro correva per il borgo spingendo un enorme pallone, non si sa di che materiale, ma ho visto anche chi cercava riparo trascinato dal suo cane invisibile

Il mal tempo ha annullato i cortei storici, ma la macchina organizzativa non si è comunque fermata. Come da programma, alle 23.00 nella zona spettacolo di piazza Santa Caterina, dopo che il marchese Giovanni e la marchesina Biscontina Adorno hanno dato il loro benestare, i gruppi di spettacolo del marchesato si sono esibiti in una piazza gremita di pubblico. L’applauditissimo carosello dei Tamburini marchionali è stato l’evento d’apertura del torneo dei Cavalieri della Compagnia del Leone, infine lo spettacolo si è concluso con i musici “I Sonagli di Tagatam”. Solo un assaggio di ciò che accadrà domenica sera nella battaglia finale, che quest’anno si concluderà con i “fuochi d’artificio silenziosi”, preparati con una base musicale creata ad hoc per il Viaggio nel Medioevo. La battaglia che rievoca la “Guerra del Finale” è ormai un evento imperdibile dell’estate finalese. Questa edizione vedrà circa 120 figuranti – specializzati – incrociare le lame in un evento che si preannuncia spettacolare. Le macchine d’assedio con i proietti infuocati saranno a disposizione dei mercenari assoldati dai genovesi per conquistare il borgo.

Cavalli, Ferro e fuoco nella serata conclusiva del Viaggio nel medioevo. Domenica 26 agosto 2018, tutta Finalborgo ha il cuore che piange per la bella Genova ferita mortalmente, ma il 19 dicembre 1450… I Cavalieri alleati Francesi sono arrivati, la lega carrettesca è compatta, i cugini ci sono quasi tutti, dai paesi amici sono arrivati arcieri e soldati. Al fianco di Giovanni c’è Antonio del Carretto che guiderà la milizie finalesi, ma non sarà un’impresa facile: la Superba repubblica di Genova ha assoldato i migliori uomini a disposizione… Viva Giovanni, viva il Marchesato del Finale.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci