Patrizia Gallina incontra Simone Sammicheli

Simone Sammicheli e il suo amore per la musica

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Protagonista del Concerto di Primavera, organizzato presso l'Accademia Ligustica di Genova, Simone Sammicheli si racconta.

La sua passione per la musica nasce da lontano, sin da quando era piccolo, trasmessa dalla nonna materna, anch'ella pianista. Simone cresce e studia pianoforte al Conservatorio Niccolò Paganini, dove consegue il diploma, ad appena diciotto anni, dando così vita al suo sogno.

E' spontaneo ed entusiasta, il giovanissimo Simone Sammicheli, che 25enne, sta perfezionando la sua musica presso l'Accademia Santa Lucia, in Roma.

Il suo debutto risale al 2014, con il Concerto n. 2 di F. Liszt, accompagnato dall'Orchestra del Conservatorio “N. Paganini” diretta dal M° Antonio, al Teatro “Carlo Felice“, nella stessa città che gli ha dato i natali e che oggi ne applaude il talento.

E' stata un'emozione per vari fattori, perché era il teatro della mia città, si respirava una bella atmosfera, c’erano molti amici e conoscenti. Poi per un pianista suonare con un orchestra, è importante” - ricorda Simone che, nel suo già ricco bagaglio di formazione professionale, vanta anche premi e riconoscimenti significativi, seguiti ad una prima esperienza a Sestri Levante, che ha dato il “LA” alla sua carriera musicale, alla conquista dell'Italia e del mondo.


Vincitori premio nei concorsi pianistici Simone? In quale occasione e città?

Primissimo sono legato ad un concorso che feci da piccolo a Sestri Levante, se no c’è ne sono stati altri che fanno parte della mia formazione, dove ho potuto confrontarmi con ragazzi e ragazze che avevano la mia stessa passione”


(fonte: Patrizia Gallina)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci