Nel 2018 conviene ancora investire nel Fotovoltaico?

Climatizzare con inverter, mini inverter, pompe di calore, pannelli solari ecc. Quale la soluzione?

Pista Kart Indoor Albenga

Oggi chi decide di mettere un impianto fotovoltaico in casa (3KW) riduce le emissioni di CO2 di ben 2.300 kg all'anno.

Certo direte, va bene l’ambiente ma io cosa ci guadagno?

Con l’irraggiamento solare che ha l’Italia, un impianto domestico da soli 3kw produce un guadagno netto cumulato tra i 23.000 € e i 35.000 €, ripagandosi da solo in circa 4 grazie anche alla detrazione fiscale del 50%.

Gli impianti odierni rendono molto di più occupando sempre meno spazio.

Un impianto adesso costa l'85% in meno di quanto costava nel 2005. In più, i pannelli di ultima generazione offrono un rendimento di qualità per almeno 35 anni.

Ormai quasi imprescindibile nelle nuove realizzazioni l’uso dei micro inverter dispositivi intelligenti che aumentano la resa dell'impianto del 20-25%.

Questa soluzione grazie all’aumento di produzione, rende sempre più conveniente, l’utilizzo di pompe di calore, per produrre acqua calda sanitaria, riscaldarsi o climatizzare la casa.

Altro modo per ottimizzare il beneficio è di adottare inverter integrati con accumulatori, che permettono di conservare l'energia prodotta e non consumata sul momento, per poterla utilizzare, ad esempio di sera quando occorre, questo porta ad un autoconsumo pari al 90%, rendendo più veloce il rientro sull’investimento iniziale. Infine non dimentichiamo, in un mercato immobiliare stagnante, che l’installazione di un impianto fotovoltaico porta all’aumento del valore dell’immobile di circa il 10% facendone salire la classe energetica, e cosa importante l'aumento del valore catastale dell'immobile non riguarda i tradizionali impianti domestici da 3kW.

Anche per il 2018 è stata confermata la detrazione fiscale del 50% e se si adottano pompe di calore la detrazione per loro sale al 65%.

E un domani sarà un problema lo smaltimento dei pannelli?

No perchè i produttori sono iscritti ad appositi consorzi che offrono lo smaltimento gratuito.

(fonte: Gianluca Gargiulo)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

Centro Revisione Arnaldi