Risparmiare in bolletta si può?

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Dopo tanti anni di esperienza sul risparmio energetico, sappiamo che in Italia:

  • i prezzi dell’energia sono tra i più alti d’Europa

  • le bollette sono nebulose e non è chiaro cosa si stia pagando

  • c’è poca trasparenza nelle offerte

  • sono frequenti le pratiche commerciali scorrette

Per esempio, a tutti è capitato di ricevere telefonate su telefonate da parte di fornitori di energia, che offrono sconti rispetto alla concorrenza.

La cosa che si non si dice mai, è che lo sconto può essere fatto solo sulla componente energia, che ormai è meno del 50% della bolletta.

Certo è possibile risparmiare in bolletta cambiando fornitore ma è difficile.

Visto che i diversi fornitori si limitano spesso al gioco delle tre carte, magari scontando una fascia oraria, e facendo poi pagare di più un’altra fascia.

D’altra parte invece di correre appresso all’ultima offerta, che vi garantisce 1 centesimo di sconto, non ritenete magari più efficace intervenire sull’abbattimento dei KWh consumati, attuando strategie di risparmio energetico piuttosto (o oltre) che intervenire sul costo unitario dei medesimi?

Infatti abbattendo il numero di KWh consumati si risparmia:

  • sull’intera componente energia

  • sull’intera componente tasse

e non solamente su una piccola parte della componente energia come nel caso appunto delle offerte dei fornitori di energia.

Come facciamo quindi a diminuire il numero di KWh?

Beh, un’operazione da fare, alla quale non si pensa generalmente mai, è l’analisi delle proprie bollette dell’energia.

E fare per esempio 3 operazioni:

  1. Verificare che la potenza contrattualizzata sia effettivamente quella che utilizzata. Altrimenti far riformulare il contratto. Considerando che le operazioni di risparmio energetico abbassano ulteriormente la potenza necessaria.
  2. Verificare che gli sconti vengano garantiti sulle fasce orarie effettivamente più utilizzate.
  3. Verificare la potenza reattiva. Una voce che può diventare un onere – nascosto – molto pesante.

Una piccola e media impresa, già solo operando in questo modo, può ottenere risparmi di centinaia/migliaia di euro all’anno – a seconda della situazione di partenza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci