Nasce ”Hollivs”: l'elastico del futuro. Un progetto di Lucrezia Dall'Aglio

Una originale creazione, per raccogliere i capelli con l'utilizzo di una sola mano.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Si chiama”Hollivs” l'elastico ideato e firmato da Lucrezia Dall'Aglio, vincitrice del Premio Sergio Mori, conferito all'Accademia di Belle Arti Laba, di Brescia, per incentivare l'estro e l'impegno dei nuovi designers, ispirati dalla carriera del compianto Mori: designer e docente di successo, prematuramente scomparso lo scorso anno.

Un riconoscimento che per la giovane Lucrezia rappresenta un punto di partenza nella ricerca di nuove idee, che possano migliorare la quotidianità di chi vive l'handicap, volendo e potendo gestirsi in autonomia.

A ispirare Lucrezia in questa direzione è stato l'amico Luca, suo coinquilino, al quale la studentessa loanese ha dedicato la sua originale creazione, per raccogliere i capelli con l'utilizzo di una sola mano.

Un gesto apparentemente scontato e semplice, che può al contrario condizionare l'autostima di chi si trova in difficoltà motorie permanenti o temporanee. Da qui la progettazione di un elastico con un particolare nodo, che le ha permesso di ottenere una borsa di studio e potenziare il suo impegno rivolto al sociale: un mondo oltre le barriere della pura bellezza, da sempre meta assoluta dei cultori dello stile.

Per lei, bionda, occhi verdi e un sorriso che racconta l'entusiasmo e la freschezza dei suoi anni, trovare nuove soluzioni per chi non è in grado di utilizzare gli oggetti di tutti i giorni, significa contribuire concretamente alla crescita sociale e alla costruzione di un nuovo domani per tutti.

(fonte: Grazia Noseda)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci