La mossa giusta contro la violenza sulle donne

Le donne si riabilitano anche con corsi di autodifesa personale per percepire un pericolo e saperlo affrontare.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Di crimini e abusi perpetrati ai danni del sesso debole, ne è tristemente ricca la cronaca di ogni giorno.

Molte delle situazioni nascoste nel silenzio della vergogna e della paura, per lungo tempo, sono oggi denunciate e discusse, ma la strada contro la violenza sulle donne è ancora lunga. Si tratta forse di un percorso riabilitativo della società moderna, una rinnovata cultura e sensibilità che ancora mancano e talvolta restano isolate.
Ma quello che può aiutare principalmente a cambiare è la consapevolezza femminile, la capacità di percepire un pericolo e di saperlo affrontare e gestire al meglio. E' quanto proposto da alcune società sportive, in collaborazione con enti pubblici, attraverso corsi di autodifesa personale rivolti alle donne senza limiti di età, per rinvigorirne la reattività e infondere maggior sicurezza.
Un obiettivo raggiunto anche a Seregno (MB),dove il Fight Club lombardo, sostenuto dall'amministrazione comunale, ha diplomato le allieve del Mix di Boxe Kick e Thai Boxe Kraw Maga (efficace e rapido metodo di autodifesa isdraeliano), divenute più forti nel fisico e nella mente.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci