Finalmarina: "Aspettando San Giovanni"

Il 16 Giugno "street food" con gli intramontabili focaccini. Evento organizzato dalla Parrocchia di Finalmarina per il restauro della chiesa.

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

Una grande festa serale all’ombra della basilica recentemente e meravigliosamente restaurata. Questo è “Aspettando San Giovanni…” la festa in programma per il 16 giugno a partire a Finalmarina.

Ci saranno tavoli lungo via Bernini ma anche la possibilità di portare via dello “street food”, come i classici, intramontabili focaccini. Si inizierà alle 16 per la merenda, mentre dalle 19 si servirà la cena.
A cifre contenute si potrà acquistare un piatto misto con alcune specialità tipiche liguri, come torte verdi, frittate, formaggette locali, affettati misti e altro, ed accompagnarlo con vino o birra, bevande analcoliche o acqua. E per dessert un mix di torte e l’irresistibile, rinfrescante “anguriata”.
L’evento è organizzato dalla Parrocchia di Finalmarina con lo scopo di raccogliere fondi per la copertura del mutuo acceso per i restauri alla chiesa. I parrocchiani vogliono esprimere il loro ringraziamento alle associazioni che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento: Compagnia di San Pietro, Zonta Club, Agesci (Associazione Guide Esploratori Scout Italiani) e all’assessorato al turismo del Comune di Finale Ligure. Grazie infine per la collaborazione al Caffè Ferro e alla ditta Casanova.
Don Giuseppe Militello, parroco della Basilica di San Giovanni Battista, vuole esprimere tutta la propria gratitudine: “Finalmente la meravigliosa facciata della nostra basilica è tornata a farsi ammirare in tutto il suo splendore, attraendo i turisti e catturando anche lo stupore e la sorpresa dei residenti di tutto il comprensorio. Purtroppo però si è trattato di un impegno oneroso che graverà sulle casse della nostra parrocchia per diversi anni. Per questo voglio ringraziare col cuore Nadia Saccone che, con la grinta e l’entusiasmo che la contraddistinguono in tutto ciò che fa, ha saputo chiamare a sé amici, parrocchiani, volontari, collaboratori per realizzare questo momento di aggregazione da vivere in amicizia e serenità. Confidiamo quindi nella generosità di tutti coloro che vorranno partecipare”.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci