Il "pirata" Andrea Corridoni in canoa da Tarquinia alla Spagna

“Slurp il Pirata”, accolto in Riviera dopo due mesi e mezzo di navigazione.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Con una canoa gialla cooredata del necessario perla sopravvivenza, è salpato ai primi di agosto, dallo stabilimento balneare La Pineta di Tarquinia Lido. Così è iniziata questa lunga avventura di Andrea Corridoni, conosciuto come «Slurp il Pirata», che dovrebbe portarlo fino alla Spagna.

«Mi fermo di spiaggia in spiaggia per intrattenere i presenti con i miei spettacoli di pirateria. – ha spiegato Andrea, che ha fatto tappa anche ad Alassio e Laigueglia, accolto da moltissimi curiosi - Vado a destra, guardo il mare e vado a destra. Non ho tabelle di marcia da rispettare, né orari prestabiliti vediamo dove arrivo e quando il mare non mi consentirà di proseguire, mi fermerò e aspetterò di poter ripartire. Sono sette anni che ho questa idea, questo è l’anno giusto. Ringrazio Giannicola Morello, per la pazienza , la fiducia e la persona che è.È entrato in acqua per fare le foto con tutte le scarpe, metterò il video della partenza che mostra la sua determinazione.
Saluto di Alassio i bagni del molo, e il Bar la Vela, vicino il Torrione, dove ho conosciuto Andrea, un'altra grande persona, artista e padre. Saluto i pescatori del molo, il poeta e il pilota ... Un saluto alle persone dei giardini vicino il muretto di Alassio
...

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci