ANDORA. La Passione di Cristo una rievocazione ricca di phatos

Ferrari Innovations

Oltre 70 fra attori e figuranti per rievocare la passione di Cristo, nella suggestiva cornice della Borgata Castello, sulle alture di Andora.

Una rappresentazione ricca di pathos, organizzata dalla Pro Loco, con il patrocinio del Comune, iniziata alle 21,00, con l'arrivo di Gesù, circondato dai bambini e osannato dalla gente in Gerusalemme, per la prima scena.

Nella chiesa dei ss. Giacomo e Filippo, Gesù e i 12 apostoli consumano l'ultima cena, che si conclude con la scena di preghiera nell'orto degli ulivi. Giuda, con un bacio, tradisce Gesù e porta le guardie ebree ad arrestarlo e condurlo al sinedrio dinanzi ai sommi sacerdoti, tra cui Nicodemo e Giuseppe d'Arimatea. Gesù viene portato al cospetto di Ponzio Pilato, procuratore di Roma, mentre Pietro, che segue da distante le sorti dell'amico, riconosciuto dai servi, rinnega per tre volte.

Giuda pentito fugge in cerca della morte.Intanto Pilato, non trovando capi di imputazioni sufficienti per una condanna a morte, manda Gesù, in arresto, da Erode Antipa, tetrarca della Galilea, che però impegnato in un banchetto, rimanda a Ponzio Pilato, che fa frustare il reo. Quindi Pilato rivolgendosi al popolo chiede di scegliere per la liberazione di un prigioniero fra Barabba e Gesù. Il popolo acclama Barabba e Pilato, che non vuole rendersi responsabile della condanna di Gesù, si lava le mani davanti alla folla.

Gesù, solo e sofferente per la flagellazione viene tentato e schermito da Satana. Con una corona di spine, messa dai soldati romani, un mantello color porpora e una croce, Gesù, assieme ai due ladroni, inizia la salita al Golgota.

Gesù crocifisso, pronuncia l sue ultime parole e viene avvolto dalla morte nera.

Deposto dalla croce, tra le braccia della madre Maria, viene avvolto in un telo funebre dagli apostoli e condotto al sepolcro, messo a disposizione da Giuseppe d'Arimatea, mentre Maria viene sorretta. da Maddalena, nella toccante scena conclusiva.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci