Anche ad Alassio lo sportello “Artemisia Gentileschi”

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

“Per me, in quanto uomo, è umiliante dover apprendere di episodi di maltrattamento sulle donne, proprio da parte di chi dovrebbe amarle e sono arrabbiato perché non dovrebbero esserci sportelli antiviolenza”, ha dichiarato il sindaco di Alassio Enzo Canepa durante la presentazione dell’apertura di un nuovo sportello antiviolenza nella città del muretto, “ma sono contento del fatto che anche ad Alassio ci sarà un luogo in cui le donne vittime di violenza possano trovare ristoro e conforto”.

Dello stesso avviso l’assessore alle politiche sociali Monica Zioni, che ha ringraziato la presidente dell’Unitre e Sandra Berriolo, presidente dello Zonta Club Albenga, oltre a tutte le volontarie coordinate dalla presidente Laura Dagnino.

“L’indirizzo dell’associazione verrà comunicato per telefono alla donna vittima di violenza, in modo riservato.” - ha precisato Laura Dagnino - “Nei comuni vicini questo sportello è già attivo da diverso tempo: ad Albenga e a Loano dal 2010, a Finale Ligure da questa primavera ed ora ad Alassio.”

Una necessità dovuta, in questi ultimi anni, all'aumento di denunce di violenze domestiche, da parte delle donne, che trovano negli sportelli un punto di riferimento, ascolto e aiuto.

Il 22 ottobre un convegno sulla violenza maschile affronterà anche il post pena, con l'uscita dal carcere, spesso ancora più arrabbiata.

Il centro sarà aperto ogni giovedì dalle 17,00 alle 19,00 con servizio gratuito anche telefonico allo 0182\571517 oppure 019\670184.

SELENA BORGNA

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci