Alassio, una "passeggiata" dei carabinieri con unità cinofila al porto, budello e lungomare

Iniziative che ha destato curiosità tra i passanti, soprattutto tra i bambini che incuriositi fanno domande sulle capacità operative dei cani-carabinieri.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Alassio. La "passeggiata" cinofila, nei giorni di sabato e di domenica, è ormai diventata una consuetudine tanto che si è instaurato un bel rapporto di familiarità, di simpatia e anche di stima della gente nei confronti dell’Arma. Due i cani dell’unità cinofila di Villanova d’Albenga a spasso nel Budello, sul lungomare, sul molo e al porto Luca Ferrari. Controlli anticrimine di fine febbraio disposti dal comando compagnia dei carabinieri della compagnia di Alassio coordinati dal Maggiore Massimo Ferrari. Iniziative che ha destato curiosità tra i passanti, soprattutto tra i bambini che incuriositi fanno domande sulle capacità operative dei cani-carabinieri.

Questa presenza ormai abitudinaria, nei giorni di sabato e di domenica, oltre a fornire quel senso di sicurezza e di rassicurazione fra turisti e i cittadini sta suggellando un simpatico rapporto di familiarità, di simpatia, di stima nei confronti dell’Arma, sempre al fianco del cittadino con il quale il dialogo, la battuta, la confidenza, il confronto, l’ascolto ravvivano il sentimento di fiducia che da sempre anima le relazioni umane e dell’Istituzione . Questo spirito emotivo stimola la quotidiana presenza dell’Arma alassina, in questo caso rappresentata dal nucleo cinofili di Villanova d’Albenga, parte integrante e rilevante dell’Istituzione, a porsi al servizio della gente e per la gente.

Articoli correlati: Alassio, dopo la S. Messa il Maggiore Ferrari a tu per tu con i cittadini per parlare di sicurezza.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci