L’Aeroporto Panero di Villanova verso il rilancio per un turismo di elite

E' atterrato a Villanova un Global, si tratta di un aereo privato di grandi dimensioni. Per la rinascita dell'aeroporto è prevista l'estensione della pista da 1500 a 1700 metri

ad-unit-arte-e-kaos-alassio-728-90

L’aeroporto di Villanova diventa internazionale, grazie a due importanti business stranieri: con la lussemburghese «Global» e l’«Hadid International Services Fze» di Dubai. La prima da domenica scorsa ha aperto un interessante canale di “business aviation”, la seconda società, dalla fine di marzo, ha avviato un proprio hub internazionale, puntando sulla posizione geografica del Panero, strategico per il Nord Italia, Monaco e la Costa Azzurra. Un nuovo decollo su cui scommette fortemente il presidente di Hadid, imbarcatosi entusiasticamente in un'avventura che potrebbe portare lo scalo ingauno a diventare il principale riferimento dell'aviazione ligure. Questo, secondo Mohamed Hadid, sviluppando le infrastrutture e migliorando la qualità dei servizi, biettivi condivisi anche da Riviera Airport S.p.A, il cui presidente Clemens Toussaint, ha sottolineato la forza della partnersh con Hadid, leader nei servizi di aviazione privata,con oltre trentacinque anni di esperienza nella fornitura di servizi di supporto di volo e una serie di uffici nel Regno Unito, Stati Uniti, India, Pakistan e Nigeria.

Per la rinascita dell'aeroporto è prevista l'estensione della pista da 1500 a 1700 metri e investimenti strategici programmati per facilitare le operazioni di atterraggio, decollo e per supportare meglio i voli privati a lungo raggio, che potranno anche utilizzare lo scalo in orari notturni, previo accordo con Enav e Afis e con un congruo preavviso per chi ha necessità di atterrare o decollare da Villanova al di fuori dell'orario di attività, dalle 8 alle 20, sette giorni su sette

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci