Influenza a livelli base: poco più di 1 caso ogni 1000 assistiti

Questa settimana stimati 100mila casi. Fino a oggi 740mila

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

L'attività dei virus influenzali è ai livelli di base in tutta Italia. Lo evidenzia il Rapporto Influnet che presenta i risultati nazionali e regionali relativi alla sorveglianza epidemiologica dell'influenza, elaborati dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell'Istituto superiore di sanità.

Il livello di incidenza in Italia è pari a 1,64 casi per mille assistiti. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 100.000, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 746.000 casi.

In tutte le Regioni l'incidenza è sotto la soglia epidemica tranne in Piemonte, nella P.A. di Trento, nel Lazio, in Campania, in Sardegna e in Basilicata. Ma in alcune regioni, chiarisce il Rapporto, l'incidenza è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato, al momento, i loro dati.

Durante la cinquantatreesima settimana del 2015, 623 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Il valore dell'incidenza totale è pari a 1,64 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 5,59 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,04 nella fascia 15-64 anni a 1,68 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,65 casi per mille assistiti.

(fonte: Askanews)

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci