Villanova d'Albenga, martedì quattro febbraio una cerimonia in ricordo di Andrea Schivo.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Villanova d’Albenga – I bambini della scuola Primaria, il Consiglio Comunale di Villanova d’Albenga e sindaci del Ponente, autorità civili, militari e religiose, si riuniranno martedì 4 febbraio, alle ore 10.00, nel Salone dei Fiori di Villanova d’Albenga per un momento di ricordo dedicato al villanovese Andrea Schivo, “Giusto fra le nazioni” deportato e ucciso il 29 gennaio del 1945 nel lager di Flossenburg per aver aiutato alcuni ebrei incarcerati a San Vittore.

Pietro Balestra: “Raccogliamo il testimone di Liliana Segre: le giovani generazioni devono conoscere e tramandare la tragedia della Shoah per quando non vi saranno più testimoni diretti

Qualche giorno fa, annunciando che a breve sospenderà gli incontri pubblici, Liliana Segre ha idealmente passato il testimone a quanti comprendano l’importanza di proseguire nell’opera di informazione delle giovani generazioni su quella che è stata la tragedia della Shoah – ha dichiarato il sindaco Pietro Balestra - I bambini delle nostre scuole primarie hanno realizzato un bel lavoro di approfondimento sulla figura di Schivo attraverso un’iniziativa che il Comune attua attraverso il Sistema Bibliotecario Intercomunale delle Valli Ingaune. Da qui la volontà di realizzare una cerimonia pubblica anche a Villanova d’Albenga - spiega Balestra - Io credo che i giovanissimi sapranno raccogliere il testimone e noi tutti saremo lì a dire quanto sia importante attuare anche oggi, ogni giorno, i valori che guidarono il nostro eroico concittadino”.

L’evento, organizzato dall’Amministrazione e, all’indomani della decisione del Consiglio Comunale di Milano di dedicare una via alla guardia carceraria villanovese dopo la posa di una pietra d’inciampo davanti al carcere di Milano, mette al centro anche un lavoro di approfondimento sul tema fatto dai bambini delle scuole.

Andrea Schivo è stato ricordato anche nel corso del Consiglio Comunale di Villanova d’Albenga che si è riunito il 31 gennaio. Il 29 gennaio, i bambini delle locali scuole Primarie, dopo un momento di approfondimento in Biblioteca hanno sostato davanti alla casa natale di Schivo in vico Forno, dove gli alunni delle classi quarta e quinta hanno letto alcuni passi della biografia di Schivo “Questo è un uomo” scritta da Giacomo Schivo e Romano Strizioli e del libro di Primo Levi “Se questo è un uomo”.

C.St.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci