Villanova d'Albenga. Celebrazione in ricordo del villanovese Andrea Schivo.

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

Villanova d'Albenga - Emozionante e toccante la celebrazione in ricordo del villanovese Andrea Schivo “Giusto fra le nazioni” realizzata a Villanova d'Albenga. All’invito del sindaco Pietro Balestra, hanno risposto numerosi comuni del Ponente, sindaci, assessori, autorità civili, militari, religiose ed esponenti del mondo dell’associazionismo e del volontariato che hanno voluto essere presenti a quello che è divenuto un vero e proprio passaggio di testimone fra generazioni, animato dai bimbi delle locali scuole.

Il primo cittadino di Villanova d’Albenga, ha introdotto l’evento, alla presenza dei famigliari della guardia carceraria deportata e uccisa il 29 gennaio del 1945 nel lager di Flossenburg per aver aiutato alcuni ebrei incarcerati a San Vittore.

Balestra ha ricordando la figura di Schivo, la sua infanzia e i valori famigliari che lo hanno ispirato nella vita. Inoltre ha sottolineato l’importanza che la memoria della tragedia della shoah sia affidata alle giovani generazioni, confidando che proprio i bambini sappiano farsi portatori dei valori della fratellanza.

Fiducia ben riposta vista la particolare sensibilità con cui gli alunni delle scuole di Villanova d’Albenga hanno raccontato la storia di Schivo e il suo coraggio in un’epoca di povertà, dominata dal terrore. Il ricordo corale fatto dai bambini è stato toccante e ha coinvolto tutti i presenti.

I bambini di 5 anni delle tre sezioni della locale scuola d’infanzia “Andrea Schivo” e tutte le classi della Scuola Primaria, guidati dal Direttore della Sistema Bibliotecario “Valli Ingaune”, Mariagrazia Timo, hanno ricostruito la storia della guardia carceraria villanovese. Un racconto sentito che ha approfondito il tema della persecuzione degli ebrei stimolando una convinta partecipazione dei presenti.

Gli alunni, accompagnati dalle docenti, non hanno ripetuto delle frasi imparate a memoria, ma hanno raccontato la shoah con le loro parole, in maniera spontanea, esprimendo una condanna risoluta a ricevendo con convinzione i simboli di “testimoni” consegnati loro dai sindaci e dalle autorità presenti.

I bambini hanno reso pubblico il bel lavoro di approfondimento sulla figura di Schivo realizzato a scuola insieme alle insegnati e approfondito in biblioteca attraverso un’iniziativa che il Comune attua con il Sistema Bibliotecario Intercomunale delle Valli Ingaune.

Alla cerimonia erano presenti i parenti di Andrea Schivo: i pronipoti Ambrogio con la moglie Rossana e il figlio Giacomo autore del libro “Questo è un uomo”, la pronipote Andreina con il fratello Claudio con la moglie Marina.

Insieme al Sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra e a una folta rappresentativa del Consiglio Comunale vi erano i comuni di Albenga, Alassio, Andora, Arnasco, Erli, Garlenda, Laigueglia, Onzo, Ortovero, Stellanello, Testico, Vendone. Hanno presenziato alla cerimonia il Maggiore Massimo Ferrari, Comandante la Compagnia Carabinieri di Alassio, il Maresciallo Capo Davide Chaia della Stazione di Villanova d’Albenga, il Maresciallo Maggiore Scognamiglio del 15° Nucleo Carabinieri Elicotteristi di Villanova e Don Giancarlo Aprosio Parroco di Villanova d’Albenga. Presente anche l’ex sindaco di Villanova d’Albenga Domenico Cassiano e l'insegnante Luca Mazzara in rappresentanza del dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Albenga Due.

In sala anche i rappresentanti delle Associazioni locali: la Pro Loco Villanova, la Croce Bianca di Albenga e di Villanova, l’Associazione Culturale Villanovese, il Comitato la “Donna delle Violette”, l’ANPI di Leca di Albenga, l’Unione Sportiva Villanovese, le Confraternite, il Circolo ricreativo di Ligo, il Lions Club Albenga Valle del Lerrone Garlenda, l’Associazione reduci e combattenti, la Protezione Civile.

C.St.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci