Il Siap contro Covid19 e criminalità

Azienda Agricola - Agriturismo Torre Pernice

L’emergenza Covid19 sta impegnando costantemente le forze di polizia, che in questa particolare situazione di pandemia, si trovano a dover fronteggiare le incursioni sempre più frequenti della malavita organizzata.

A manifestare la propria preoccupazione è il SIAP, il primo sindacato di Polizia presente in Questura e nei Commissariati genovesi e uno dei più rappresentativi nelle altre province liguri che, tramite il dirigente nazionale Roberto Traverso, ha espresso la perplessità dei poliziotti che indagano sul territorio, nei confronti di alcune iniziative politico istituzionali del Comune di Genova e della Regione Liguria, a cui hanno da tempo fatto richiesta per tamponi e DPI.

In particolare a non essere condivisi dal Siap sarebbero i recenti annunci del Governatore Toti per ridurre forme di controllo sugli appalti nelle attività edilizie e ambientali; così come le modifiche del PUC (Piano Urbanistico Comunale), che permetterebbero di rendere abitabili i locali a piano strada, con conseguenze negative sul tessuto sociale e sulla sicurezza di aree il cui mercato è già di forte interesse per i potenti investimenti della criminalità e della mafia, nel coordinamento di spaccio e prostituzione.

Tali operazioni, in questo faticoso periodo che richiede il massimo sforzo per la tutela della salute pubblica, andrebbero, secondo il Siap, supportate da un confronto diretto e un coinvolgimento di tutte le autorità per il bene comune.

Per segnalare alla redazione refusi, imprecisioni ed errori è disponibile un modulo dedicato.

La TUA pubblicità qui. Contattaci